AGGIORNAMENTO DEL 30 MARZO 2014:
PAPAORO
sta circolando un’altra notizia riguardo all’oro del vaticano, dove Papa Francesco avrebbe deciso di donare tutto l’oro della Chiesa ai poveri, ma è l’ennesima bufalacomica del Corriere del Mattino, una sòla inventata di sana pianta!
Questa è carina, e siccome è un argomento che conosco abbastanza bene ci tengo a sbufalarla.
Stiamo parlando del biondo metallo, l’oro, uno dei materiali più riciclati al mondo, uno dei metalli che di più hanno affascinato l’uomo e l’hanno spinto a grandi guerre e conquiste. Gira un articoletto che vorrebbe farci credere che il Vaticano sia il paese al mondo che detiene la maggioranza dell’oro mondiale, ma si tratta di una balla, di quelle grosse oltretutto.
Il testo del pezzo citato è breve, brevissimo:

La chiesa cattolica, come tutti sanno già, è uno degli enti più ricchi al mondo ma probabilmente la maggior parte delle persone non è a conoscenza delle ricchissime riserve d’oro possedute dalla Chiesa.Essa controlla circa 60.350 tonnellate d’oro e ha a disposizione il 30% di tutto l’oro mai prodotto/estratto; a prezzi attuali è possibile stimare il valore di tutti questi beni ,che costituiscono il più grande tesoro di tutta l’umanità, in oltre 1240 miliardi di dollari.

Iniziamo col dire che in tutto il mondo l’oro disponibile già estratto è stimato in poca, pochissima cosa:
si stimano circa 170.000mila tonnelleate di oro già estratto e circa 50.000 di oro ancora da estrarre, insomma se dovessimo fare un lingotto con tutto l’oro che c’è al mondo saremmo più o meno messi così:


FONTE BBC

Di quelle 170mila tonnellate ne esiste buona parte in mani private, e circa 30.000 tonnellate fanno parte delle Riserve auree dei vari paesi, una curiosità:  l’Italia, povera e bistratta tutt’oggi è tra il 3 il 4 posto tra i maggiori detentori d’oro al mondo*   in classifica come paese che ne ha di più nelle proprie riserve.
Il Vaticano di quelle 170.000 tonnellate dichiara di averne circa 2 tonnellate in preziosi e monete, poi sicuramente ce ne saranno altri in opere d’arte e oggetti conservati nelle chiese più belle, ma state attenti non è tutt’oro quel che luccica, la maggioranza degli oggetti conservati nelle Chiese è in argento ricoperto di foglia d’oro, in alcuni casi è addirittura legno…ad arrivare a 60.000 ce ne passa un bel po’. Da dove il quotidiano in questione ricavi i dati non c’è dato saperlo, ma ho la certezza che si tratti di boiate.

Qui la BBC con un bell’articolo sull’oro nel mondo:
http://www.bbc.co.uk/news/magazine-21969100
E qui i dati che parlano dell’oro del Vaticano (e di altre sue proprietà):
http://www.theglobeandmail.com/report-on-business/top-business-stories/in-god-and-bonds-gold-real-estate-we-trust-the-vatican-banks-finances/article14627139/
Qui trovate le riserve auree mondiali:
http://en.wikipedia.org/wiki/Gold_reserve

*(una risorsa di cui si parla sempre pochissimo, ora è meno conveniente, ma avessero fatto una manovrina vendendo un po’ del nostro oro – ne abbiamo 2450 tonnellate- entro dicembre 2012 avrebbero aiutato le casse dello stato non di poco, difatti se avessimo ceduto “solo” 450 tonnellate di quell’oro avremmo ricavato qualche cosa come 14 miliardi di euro, ma questa è una mia considerazione, e pur facendo così saremmo rimasti tra i primi 6 al mondo)

 Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Previous articleAlieni oncologi
Next articleOrban e gli attentati….
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.