mcdonalds-addittivi2

Eh si, gira voce che la “cattiva” Svizzera abbia costretto la “povera” Mc Donald’s a svelare la lista degli additivi segreti usati per preparare i suoi panini. Mamma mia che paura, il CEO di McDonald’s si sarà davvero preoccupato della cosa.

No, non credo proprio, perché McDonald’s come tutte le aziende che preparano e servono prodotti per il consumo alimentare è obbligata da sempre a riportare la sua lista ingredienti, e devono per forza di cose TUTTI essere approvati dalla legislazione del paese in cui i suddetti vengono serviti.

mcdonalds-addittivi

Quindi la notizia è fuffa al quadrato, messa in giro giusto per guadagnare qualche click e qualche visitatore in più, ma senza che ci sia una vera storia dietro.

Alla segnalazione ricevuta sui social network aveva già risposto in maniera abbastanza esaustiva la nostra fedele lettrice Claudia, con queste parole:

  1.  tutti gli additivi riportati in questa lista sono stati autorizzati dalla UE, si possono facilmente trovare on line la legislazione e anche siti governativi molto specifici. Le autorizzazioni sono “quantum satis” per alcuni e con dei limiti per altri.
  2. l’acido citrico (succo di limone) e il citrato trisodico (succo di limone + sale per farla breve) provocano macchie della pelle solo se a diretto contatto della pelle per un tempo abbastanza lungo (e ci credo…) e disturbi renali se assunti in quantità notevoli (ovvero mangai due kg di sale e poi ne parliamo). Il tocoferolo è anche conosciuto come vitamina E. L’unica viamnina liposolubile (le altre sono A, D, K) a non avere effetti collaterali in caso di eccessiva assunzione. Anzi è pubblicizzata come antiossidante. E ce ne sarebbe da diere anche su tutti gli altri inclusi nella loro lista. Tra l’altro questa cosa gira da un po’ e credo sia anche stata sbufalata. Che il mc non sia il posto più salutare dove mangiare, dal punto di vista della qualità nutrizionale degli alimenti, è fuori discussione. Ma questo articolo è disinformante e allarmistico. Quasi tutti gli alimenti confezionati hanno degli additivi, che sia sale o zucchero o succo di limone.

Ma volendo si può verificare ogni singolo additivo autorizzato a venire usato nei paesi dell’Unione Europea, non è difficile, basta andare qui.

Io fossi in McDonald’s farei causa a siti come Break Notizie.com che mettono in circolo quest’allarmismo idiota e fuffaro, senza minimamente spiegare la realtà dei fatti. Ma a volte credo che a queste aziende poco importi di questa gente, il danno d’immagine è minimo e solo gli estremisti salutisti condividono la cosa senza fare alcuna verifica, uTonti matricolati che pur di dare addosso alla multinazionale che odiano non controllano mai la fuffa che spargono!

Avevamo già parlato svariate volte di bufale e disinformazione dedicata al Mc Donald’s, ve ne foste persi alcuni ecco la lista:

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Previous articleIstigazione al suicidio?
Next articleContratti RAI e disinformazione
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.