Sbufalata flash.

Sta circolando un messaggio sui social dove si invitano le mamme nate a luglio a partecipare a un sondaggio per vincere un buono da 1000 euro da MediaWorld. È fuffa, truffa, tentativo di usarvi per guadagnare coi click, e magari carpire qualche dato personale.

Il concorso/sondaggio

Ho seguito i passaggi del “concorso” e sono tali e quali a tanti altri che abbiamo già visto.

Classica schermata invogliante, logo dell’azienda rassicurante, domande facili, senza necessità di inserire nessun dato.

Commenti fasulli da profili inesistenti, non cliccabili, fatti con lo stampino, tutti felici e contenti di avere vinto il premio. Vi ricordo il concorso è per mamme nate a luglio, perché ci sono anche due profili maschili?

Click, doppio click e triplo click

Si clicca altre tre volte, tra le domande ne compare una che mi fa pensare che il format venga anche venduto ad aziende che fanno analisi di mercato visto che la domanda chiede di un’altro brand, che opera però nel settore dei supermercati, e non è collegato a MediaWorld.

Per i più curiosi, ho fatto tutti i passaggi e ho, ovviamente, vinto la gift card:

Una volta vinta, per averla (o tentare di averla) sono stato portato a spasso per due o tre redirect, fino ad arrivare all’agognato premio… ah no. Alla fine di tutta sta trafila ho solo la possibilità di accedere a un gioco di stampo fantasy medievale sexy, riservato a un pubblico maggiorenne (e immagino chieda i dati della carta di credito per proseguire, ma la mia passeggiata è finita qui).

Purtroppo so che c’è gente che ci casca, e non due o tre, ma svariati, altrimenti per i truffatori il gioco non varrebbe la candela. Se ne avete qualcuno tra i conoscenti non sbeffeggiateli, non prendeteli per i fondelli, aiutateli, accompagnateli per mano nel mondo delle truffe online, salvateli dal rischio di rimetterci i dati della carta di credito.

Magari la prossima volta vi offrono pure il caffè.

maicolengel at butac punto it

LEGGI ANCHE:  AttivoTV è un sito antivaccinista

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!