MISSRUSSIA

Anche se a Repubblica probabilmente sarebbe piaciuto. Ma quale occasione più ghiotta per pubblicare l’ennesima galleria acchiappaclick e diffondere un po’ di sano pseudogiornalismo?

Partiamo dal principio in questo studio di come funziona il giornalismo online in Italia:

In home page ci piazziamo questo titolo e questa foto:

Sotto la bandiera niente: la cover fa finire miss Russia in tribunale

162607609-4fe7b355-4da7-4d4c-8d51-1861ff0dea55

 

Dando al lettore l’impressione che da qualche parte ci sia del nudo velato o meno. Noi fiduciosi clikkiamo ed eccoci apparire…la stessa foto più grande, un nuovo titolo e tre righe d’articolo!

Cosa ci raccontano ora?

Miss Russia indagata: in posa avvolta nel tricolore

Ci diranno di più nell’articolo direte voi…ma tanto l’articolo è inesistente:

Miss Russia 2015 è apparsa nelle settimane scorse sulla copertina della rivista “Stolnik” avvolta dal tricolore russo. La 21enne Sophia Nikitchuk è ora sotto indagine dall’ufficio del procuratore della regione di Sverdlovsk che ha reso noto di aver aperto un fascicolo sul caso, il cui esito sarà reso noto il mese prossimo. Lo scatto ha creato non poche polemiche dividendo l’opinione pubblica tra chi giudica la scelta artistica della rivista un insulto al Paese e chi invece la difende.

Decisamente una classica gallery senza praticamente testo. Ma anche in quelle poche righe si riesce a raccontare una bufala. La 21enne non è sotto indagine e non rischia alcun carcere. Nemmeno è stata interrogata.

Su The Moscow Times, testata in lingua inglese dedicata a Mosca e alla Russia, la storia viene spiegata un po’ meglio:

Prosecutors in the Sverdlovsk region have launched an investigation after the recently crowned Miss Russia was pictured draped in material resembling the Russian flag on the cover of a glossy magazine. Stolnik’s editor-in-chief Anna Reshyotkina confirmed to The Moscow Times on Tuesday that prosecutors had taken an interest in the cover. “I was called to the Prosecutor’s Office for a half-hour conversation after which I had to write a statement saying who was responsible for the decision to use that cover. I took full responsibility for the decision,” she said in a phone interview.

A source in the Prosecutor’s Office told local news website Znak.com that the probe was prompted by a request from an unknown individual who was apparently offended by the May cover of Stolnik, a local lifestyle magazine.

In Russia, come in Italia, è vietato oltraggiare la bandiera nazionale, qualcuno ha trovato la copertina oltraggiosa e un giudice è dovuto intervenire in merito. Non avrebbe senso che se la prendesse con la modella, lei ha solo fatto quanto richiesto, nel caso venisse reputata oltraggiosa chi ne pagherà le conseguenze sarà la redattrice capo Anna Reshyotkina, che probabilmente verrà spedita in Siberia a dirigere il Siberyan (cold) Times come da tradizione… No, sto scherzando, verrà al massimo sanzionata per una copertina che non mi pare particolarmente oltraggiosa o volgare. Credo che la storia si risolverà in nulla. Una singola denuncia, per una foto che non sembra nulla di trasgressivo o oltraggioso, nemmeno in Russia credo ti mettano più in galera per questo.

Curiosità, nel 2013 i Bloodhound gang dovettero annullare un concerto in Russia dopo che si erano letteralmente spazzati il sedere con la bandiera russa durante un concerto a Kiev! Esiste un bell’articolo che spiega il perché la cosa sia stata un successo per i Bloodhound gang e perché non ci si deve stupire, succederebbe lo stesso se una band russa si spazzasse il sedere con la bandiera americana in un concerto a Cuba prima di andare a suonare in Texas…almeno secondo l’autore di questo articolo.

maicolengel at butac.it