MANONTHEMOON

Coraggio, ragazzi! L’estate sta finendo, le redazioni torneranno a riempirsi di giornalisti e… oddio, a pensarci bene non è che cambi molto… ma tant’è!

Nella scorsa settimana, la storia dell’uomo fotografato sulla Luna – uomo alieno, ovviamente – ha fatto davvero il giro del mondo. Paolo Attivissimo l’ha sbufalata, come sempre alla perfezione, ma voi continuate a linkarmela!

E avete ragione.

Non si capisce perché nessuna delle testate che hanno passato la bufala, abbia provveduto a linkare il suo blog, né le spiegazioni di un portavoce della NASA che mostra foto della stessa zona, ma sviluppate in altri momenti. Proprio non vi piace Paolo! Detto ciò vi riporto le sue parole:

Usando Google Earth per visitare la Luna ed esaminare l’anomalia, risulta che si trova alle coordinate 27°34’26.35″N 19°36’4.75″W (circa a 60 km a nord-est del cratere Lambert) e che la sua proiezione sulla superficie misura circa 160 metri. Sarebbe un alieno bello grosso. C’è un altro fatto interessante: la stessa anomalia, come segnala un delirante sito ufologico al quale non voglio regalare pubblicità, c’è anche altrove in Google Moon e ha esattamente la stessa forma e “ombra” alle coordinate 26°47’13.20″N 3°10’8.65″E!

Ora decidete voi qual è la spiegazione più sensata e probabile:

a) gli alieni hanno piazzato sulla Luna colossali statue umanoidi che proiettano ombre fasulle e che la NASA fa finta di ignorare anche se le darebbero una motivazione potentissima per attirare soldi per tornare sulla Luna;

b) si tratta di esempi delle numerose macchie prodotte da polvere e peluzzi durante lo sviluppo, la duplicazione o la scansione delle immagini della Luna riprese su pellicola, e il nostro cervello tende spontaneamente a interpretarle come forme umane.

Screen Shot 2014-08-15 at 13.06.01