STAFILOCOCCO

Partiamo col dire che quando la fonte di un articolo è il Daily Mail subito vanno usate tutte le precauzioni del caso, spesso difatti gli articoli che partono da lì hanno fondamenta molto deboli visto che NESSUNO si preoccupa di fare alcun fact checking. Mia moglie viene da Londra e suo fratello ha lavorato nell’editoria inglese per un breve periodo, tra gli amici che si è fatto uno era dipendente Daily Mail, il racconto del suo lavoro che gli ha fatto è questo:

Devo navigare online su siti poco letti dalla massa, recuperare notizie curiose che attirino il pubblico medio basso, cercare di farmi mandare più foto possibili, e pubblicare, senza NESSUNA verifica, senza mai muovermi dall’ufficio, questo NON è giornalismo.

Ma vabbè, andiamo oltre. Il Mattino ed altre testate italiote che amano riportare roba da una fonte così “autorevole” hanno ovviamente ripreso la cosa, senza cercare di verificare nulla, anzi riportando errori a loro volta:

Usa il pennello per il trucco di un amico: 27enne finisce sulla sedia a rotelle

Secondo quanto riporta il Daily Mail la 27enne ha preso in prestito un pennello per il trucco da un amico. Il tutto con lo scopo di coprire un brufolo ed essere impeccabile nel giorno di San Valentino. Il pennello non era sterillizzato e ha innescato un’infezione da stafilococco che ha invaso il suo corpo sino ad arrivare alla spina dorsale. I batteri probabilmente sono entrati nell’organismo attraverso il brufolo. Jo è ora condannata alla sedia a rotelle per il resto della sua vita. “Tutto è cominciato con piccoli dolori alla schiena – racconta la giovane donna – e poi ho avuto la sensazione di intorpidimento nelle gambe… Sinceramente pensavo che stavo per morire, il dolore era peggio di un parto”.

Innanzitutto non ha usato il pennello di un amico, ma di un’amica come riportato dal Daily Mail:

‘My friend did have a staph infection on her face and I was using her brush just before. I had no idea that could even happen, I used to share with my friends all the time.

E non è colpa di un pennello NON STERILIZZATO, la colpa come riportato anche dal Mail è causata da un basso sistema immunitario:

‘My best friend feels horrible, but it’s not her fault at all. I just had a low immune system and it was the perfect breeding ground for the bacteria.’

Che non è una condizione comune, e di solito è qualcosa che si sa, visto che il nostro corpo è di fatto incapace di combattere determinate infezioni. Passare la cosa come causata SOLO dall’aver usato un pennello da trucco di un’amica è fare allarmismo, sia chiaro non dico che non sia corretto spiegare che usare determinati oggetti in comune con altri possa essere sbagliato, ma un pennello da trucco nel 99% dei casi è un oggetto innocuo che non può causare problemi del genere. La povera Jo è stata sfortunata, molto sfortunata, la sua amica era (probabilmente come vedremo più in basso) portatrice sana di un batterio pericoloso e Jo con il suo sistema immunitario difettoso ha dato ottimo terreno di coltura al batteri dello stafilococco aureus, ma è un caso rarissimo, perché non evidenziarlo?

Il Daily Mail con il suo allarmismo attira uTonti, per una volta aveva passato l’informazione quasi completa, peccato che i tanti che la stanno riportando in Italia abbiano scelto di saltare alcuni passaggi della notizia made in Australia! Si perché la notizia che tanti riprendono dal Mail inglese in realtà viene dall’Australia, e leggendola su siti dell’area la notizia lascia un po’ perplessi:

Gilchrist was airlifted to Brisbane’s Princess Alexandra Hospital for emergency surgery after the staph bacteria from her friend’s brush attacked her spine. Now the young mother will need a wheelchair for the rest of her life and will never have control of her bladder or bowel. Doctors are still working to get rid of the staph infection, but as for now Gilchrist trying to learn how to walk again.

Da una parte si dice che non potrà più far senza della sedia a rotelle, dall’altra si dice che sta cercando a reimparare a camminare … l’infezione non è stata del tutto debellata. Non è ancora detto cosa succederà alla povera Jo, può anche essere che possa essere in grado di camminare anche se con la necessità di riposo e frequenti pause sulla sedia a rotelle.

Ma cercando tra i media australiani con attenzione saltano fuori altri punti poco chiari:

Ms Gilchrist is not yet clear of the infection, which she believes she caught from borrowing her mate’s make up brush. She will have to spend another three months in the spinal ward of the hospital before she can go home to her two-year-old son, Tommy. Despite the long road to recovery, Ms Gilchrist is just happy to be alive. “I was so lucky it went to my spine,” she said.

Ma come? She believes, lei crede? Ma allora perché tutte le testate danno la cosa come accertata? Eh no, non c’è una fonte medica, il racconto viene solo dalle sue parole, è lei che ha il dubbio d’essersi presa lo stafilococco così, e non i medici a sostenerlo, nessuna testata per ora si è presa la briga di intervistare un medico che l’abbia in cura, ma a noi che c’importa? Fare allarmismo idiota attira lettori, che sia vero o meno! E questi giornalari son lì SOLO per attirare lettori, NON per fare informazione!

 

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!