hannodettodelduce1

Nonostante sia vecchiotta – e palesemente poco credibile – continua a girare una piccola perla degna di questo titolo. Ero molto incasinato quanto ci era stata segnalata e avevo pensato di cercare fonti per le citazioni, quindi avrei avuto bisogno di tempo. Poi in realtà me ne scordai completamente. Nonostante una qualsiasi persona normodotata capirebbe il tono scherzoso, ad oggi ancora qualcuno lo condivide credendolo vero. Agevoliamo l’immagine

12313754_10206956244576320_6287333923090450474_n

HANNO DETTO DEL DUCE

“Quando c’era il duce la crisi era sparita e tutti stavano bene, c’era pulizia, ordine, e la gente aveva anche smesso di scioperare.”

Mahatma Gandi

“Ho sempre combattuto per i miei princìpi e per la libertà, e l’uomo a cui mi sono ispirato è sempre stato lui, il duce Benito Mussolini. I suoi insegnamenti son ostati importanti.”

Nelson Mandela

“Mussolini ha salvato l’Italia dalla distruzione. Se l’Italia è uscita dalla seconda guerra mondiale indenne e senza drammatiche conseguenze, lo deve solo a lui. Ha amato la gente fino all’ultimo”

Albert Einstein

(ricordo che non sono parole nostre, ma quanto scritto nella immagine. Sì, sembra una precisazione inutile, ma non lo è, fidatevi)

Mettendo da parte per un attimo chi l’avrebbe detta, la prima citazione volendo potrebbe anche essere credibile. Il primo periodo fascista è stato caratterizzato da una discreta crescita economica. La seconda già comincia a rendere il tutto un poco meno credibile. Non sono un grande esperto di politica sudafricana, ma non credo che Mandela abbia attinto molto dagli “insegnamenti” del Duce. Soprattutto sul colonialismo credo che non ci fosse molta sintonia.

Alla terza il gioco si rivela per quello che è: una perculata in pieno stile. L’Italia NON è uscita indenne dalla Seconda Guerra mondiale, ma ne uscì proprio distrutta. Bombardata e invasa dal sud dagli Alleati, occupata al nord dalla Germania nazista e ricostruita grazie al lavoro degli italiani e, in parte, ai soldi del piano Marshall proprio indenne non ne uscì. Ancora meno si può parlare di amore fino all’ultimo minuto verso gli italiani. Detto poi da un personaggio che sarebbe stato deportato da Mussolini e il suo regime grazie alle sue leggi razziali rende proprio l’idea di quanto ignoranti bisogna essere per cascarci.

Ma chi condivide questa perla molto probabilmente non conosce la versione vera, non adulterata e censurata, dove c’è la citazione più importante e, per quanto possibile, ancora più autorevole sul duce. Ecco a voi quella originale

12291693_1633262353602308_6888318616656111921_o
https://goo.gl/F6HGRP

“Il duce è stato un eroe. Non l’eroe che meritavamo, ma quello di cui avevamo bisogno. Un cavaliere senza macchia”

Commissario Gordon

Se ancora non vi è chiaro l’intento satirico della immagine, sappiate che il Commissario James Worthington Gordon è uno dei personaggi dei fumetti, telefilm e – quello della foto – film di Batman. Personaggio di fantasia e tra quelli in assoluto più lontani dal Duce che si possa immaginare in quell’universo DC Comics. L’immagine è una creazione della pagina satirica Generatore di immagini gentiste di bassa qualità che qualche giorno fa ha rilasciato anche una sua dichiarazione riguardo alla immagine priva della sua citazione

12274341_1634824210112789_4443842800128529576_n
https://goo.gl/h5eh7g

Scherzi a parte, credere che quei tre personaggi storici possano aver detto frasi del genere dimostra quanto il bias di conferma sia forte in certe persone. E guardate che chi ha condiviso la versione epurata da Gordon ci ha creduto, nonostante fossero personaggi noti per le loro battaglie. Senza dubbio Gandhi e Mandela non sono stati dei santi, ma questa devozione per il Duce non sta ne in cielo ne in terra.

Quando vedi più di 4’ooo condivisioni di uno dei post – uno dei vari post –  con l’immagine taroccata corredata da questo commento:

Questo è il post che mi piace di più non ricordo chi lo publicó, pero per lo meno un tempo c’è stato chi espresse e aveva dei giudizi un po’ più obbiettivi.

ditemi voi come non possano cadere le braccia. E qualcos’altro. Buone feste.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!