Addirittura un prete che inciampa e bestemmia nel megafono? Ma va là!

Le cronache di Internet narrano del mito di un povero prete di Fiesole, il quale inciampò durante una processione e bestemmiò con livore nel megafono che stava usando. L’atto blasfemo fu subito condannato e pare che il prete abbia subito una scomunica a tempo record! Incredibile come le orecchie del Signore (e la man del Papa) siano così pronte!

Ragazzi, non c’è molto da dire. Stiamo parlando di una vera leggenda urbana costruita magari sul facile sorrise che ci potrebbe restituire la scenetta. Sì, insomma, un prete che cammina durante la processione… poi inciampa… e bestemmia. Dài, non dite che non fa ridere come cosa.

Dovrebbe essere più che sufficiente a bollare la cosa come barzelletta mancata. Eppure, la leggenda urbana ha avuto così tanta presa, che a fine Ottobre la diocesi di Fiesole, quando la storia ha iniziato a circolare ha dovuto emettere comunicato stampa per rassicurare i fedeli: Don Aldo, il bestemmiatore scomunicato non esiste.

La diocesi di Fiesole si è sentita punta sul vivo, tanto da diffondere uno stringato comunicato stampa, solo 5 righi, per smentire ufficialmente la notizia di questo fantomatico sacerdote bestemmiatore.

“In merito alla notizia, diffusa da vari mezzi di comunicazione – riporta la nota ufficiale diffusa dalla Curia di Fiesole – relativa a ‘don Aldo’ parroco da ‘vent’anni’ di ‘Figline Valdarno’, il quale inciampando durante una processione avrebbe bestemmiato facendosi sentire dai parrocchiani, si precisa che a Figline Valdarno non esiste nessun ‘don Aldo’ e che di recente non ha avuto luogo alcuna processione religiosa. La notizia risulta pertanto falsa e priva di qualunque attendibilità”.

Una volta erano le vie del Signore a essere infinite. Adesso ci sono le bufale.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!