miguelparrondo

C’è questa storiella molto edificante che Tempi ha pubblicato ieri:

Si risveglia dal coma dopo 15 anni: «I dottori volevano lasciarmi morire. Sono vivo grazie alla fede di mio padre»

miguetempi

La storia racconta i fatti del titolo, partendo dall’incidente del 1987 di Miguel Parrondo, che a bordo della sua auto si ribaltava e finiva appunto in coma. Il pezzo di Tempi non ha nulla da sbufalare, anche se non comprendo la tempistica di pubblicazione…si perché in realtà se l’incidente è del 1987 e Miguel si è svegliato 15 anni dopo si parla del 2002, perché parlarne oggi? Allora mi metto alla ricerca e trovo l’articolo che è probabilmente fonte di Tempi, questo.

parrondo1

Articolo scritto il 18 giugno e dove la confusione regna sovrana, in un pezzo solo riescono a cambiare le date almeno 3 volte, prima Miguel si sveglia nel 2012, poi nel 2002 e poi ancora una volta nel 2012…ma Miguel è stato in coma 15 o 25 anni?

parrondo2002

E perché se sono stati 15 anni (come probabilmente è) si è deciso di parlare della sua storia solo oggi, 12 anni dopo il suo risveglio miracoloso?

parrondo2012

La cosa diventa ancora più strana se mettendosi a cercare il risveglio miracoloso del 2002 ci si accorge che nessuna testata ne fa menzione, e lo stesso dicasi per il 2012…strano, di solito queste cosine trovano ampio spazio nello pseudo giornalismo mondiale…e invece fino a quest’anno di Parrondo sulle news non c’è traccia, poi di colpo scoppia il caso Salvo per merito della fede.

Sarà mica un articoletto di propaganda cristiana contro l’eutanasia e pro accanimento terapeutico? Non so perché ma a me la cosa suona strana…a voi?

È un peccato far girare notizie del genere che vengono da agenzie di stampa dubbie, perché significa che anche le altre notizie internazionali che troviamo sono da prendere con le pinze.