HILLARY-OSAMA

Nello spacciare fuffa per le elezioni politiche il nostro paese è in ottima compagnia.

13321988_1161702667236059_6665592063210348512_n

Da qualche giorno, in onore della campagna presidenziale di Donald Trump, campagna che dimostra ampiamente come ormai la politica abbia toccato livelli bassissimi, sta circolando la foto che vedete qui sopra.

Vediamo Hillary Clinton stringere la mano ad Osama Bin Laden. La foto è in bianco e nero, e sovraimpressa reca la scritta:

REMEMBER THIS PICTURE
WHEN YOU GO TO VOTE!

Ricordati di quest’immagine
quando andrai a votare

La foto “originale” viene da qui:

hillarybinladen3

Circola dall’anno scorso, e SNOPES l’aveva già sbufalata.

Ma evidentemente la memoria degli americani è corta come quella degli italiani (che ancora fanno girare la bufala del senatore Cirenga). E così a ridosso delle elezioni presidenziali qualche supporter del candidato opposto ad Hillary ha ricominciato a farla girare, e basta guardare su Twitter e sui social per accorgersi che è pieno di ggente che la prende per buona. Elettori che voteranno anche influenzati da fuffa di questo genere. Esattamente come da noi si faranno influenzare dalla fuffa su tasse, immigrati e senatori Cirenga. Perché parlare alla pancia delle gente, quando la gente non è particolarmente sveglia, premia sempre.

Come ci spiega Snopes la foto risale al 2007, viene da un concorso di manipolazione digitale indetto da un sito che si chiama Freaking News, è un’immagine creata al computer.

Purtroppo l’idea che da loro come da noi parte dell’elettorato si faccia influenzare anche dalle bufale non mi rende soddisfatto, è uno di quei casi in cui la frase “mal comune mezzo gaudio” non riesco proprio ad accettarla.

Siamo nel 2016, la tecnologia ha reso il sapere più alla portata di tutti, com’è possibile che la gente invece stia diventando sempre più imbecille?

Alle volte nei commenti vi lamentate di come io non faccia il debunker duro e puro, di come metta del mio in ogni articolo, incluse opinioni non richieste. Avete sicuramente ragione, ma è frustrante vedere i livelli di ignoranza che si stanno toccando.

Davvero frustrante.

maicolengel at butac.it

(Michelangelo Coltelli)

 Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!