Mi avete segnalato un meme che avevo visto circolare in forma molto simile qualche tempo fa. Si tratta di un’immagine che mette in paragone la stazione ferroviaria di Mosca (EDIT: ma è quella della Metro e non la stazione dei treni) con quella di Milano:

Quella di Mosca è perfetta e pulitissima e a quanto si vede nella foto con inclusa ragazza sorridente, quella di Milano invece è con la gente sdraiata per terra accampata, ovviamente gente di colore, ça va sans dire.

Credo sia il caso spendere due parole su questo paragone sciocco. Nulla da dire su Mosca, non ho dubbi che la stazione sia linda e pulita (EDIT come è stato evidenziato nei commenti nella Metro ci si entra dopo aver passato dei tornelli e aver pagato un biglietto, c’è più controllo che all’esterno dell’area binari in stazione a Milano) . Ordine e pulizia nei luoghi pubblici in Russia sono mantenute ad alti livelli, anche grazie al fatto che la polizia non ci va leggera con i trasgressori. Ma la foto di Milano è giusto paragonarla con Mosca? Davvero a Milano la gente bivacca in quel modo?

E qui casca l’asino, o meglio il bufalaro. Quella nella foto è davvero la stazione di Milano, ma come spiegavo qualche tempo fa quella foto rappresenta un momento particolare:

…quella è la stazione di Milano,  a giugno 2015, nel momento di massimi arrivi in Italia di profughi siriani. Arrivati in città per prendere i treni verso la Germania. Peccato che i centri accoglienza della zona fossero tutti stracolmi (o chiusi) e quindi il Comune abbia dovuto trovare un’alternativa di straforo lasciando che occupassero prima il mezzanino della stazione, poi due locali che al momento erano inutilizzati. Ma si è trattata di una situazione provvisoria, relativa a quell’anno. Non è la condizione in cui normalmente versa la stazione di Milano, che solo nell’ultimo mese ho frequentato più volte senza trovare situazioni simili.

Chi ha creato quel foto che mette a confronto due stazioni si guarda bene dal raccontarvi cosa c’è dietro la foto alla stazione di Milano, non ha alcun interesse a informarvi, il suo unico scopo è avvelenare il pozzo. Un tempo gli avvelenatori di pozzi venivano condannati a morte, oggi basterebbe allontanarli dalla rete.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!