No, non è morto Sylvester Stallone

1097

stallone1

…ma le pagine (acchiappalike) che spacciano la cosa stanno SOLO cercando o i vostri click o i vostri like…o ancor peggio, vogliono installare sui vostri pc piccoli software trojan. Ocio alla penna.

Non ho molto altro da dire, e questa volta non voglio spendere tempo per ricopiare il testo di qualche testata fuffara per farvi capire di cosa sto parlando. Vi basta sapere che di tre pagine, su cui ho visto pubblicata la notizia, una prima di farmela leggere cercava di installarmi un flash player FASULLO. La seconda mi ha fatto mettere un like dove non l’avevo messo, mentre la terza voleva a tutti i costi che condividessi la cosa PRIMA di averla letta. Il classico stratagemma virale che vi costringe a mettere il like su pagine di dubbia utilità o di dubbio gusto, cavalcando la vostra fretta di sapere il contenuto della notizia.

Avete amici che l’hanno postata sulle loro bacheche? O meglio, l’avete trovata pubblicata sul profilo dei vostri amici?Avete la pagina principale di Facebook invasa da questa “notizia scioccante” e siete tentati di cliccarla? Ebbene, non fidatevi al 99%. Non sono stati i vostri amici ad averlo fatto, ma il software automatico dietro a queste pagine, che basta che si clikki il link e subito lanciano la cosa sulle bacheche di tutti gli amici del curioso credulone…