Tacito razzismo…

La paginetta Facebook Catena Umana si dimostra ancora una volte fonte di razzismo gratuito e disinformazione. Per accrescere lo sdegno nei confronti degli immigrati nel nostro paese vanno a ripescare una notizia (in buona parte vera) di marzo 2013, la ripuliscono, la gonfiano e la rendono attuale come se fosse avvenuta ieri, tutto ciò nella mia modesta opinione è VERGOGNOSO!

Non difendo gli immigrati in particolare, anzi in questo caso posso anche concordare che siano stati un bel po’ sopra le righe, raccontiamo i fatti:
si parla di 8 immigrati (7 uomini e 1 donna) giunti nel nostro paese nel 2011 con un progetto di accoglienza umanitaria (quindi non clandestini, hanno usufruito di benefit/bonus riservati a loro da progetti della Comunità Europea), suddetto progetto era valido per due anni, durante i quali oltre all’alloggio gli immigrati hanno ricevuto un assegno di sostentamento di 750 euro. Al termine di questi due anni secondo un accordo governativo da loro accettato all’epoca dell’arrivo avrebbero dovuto ricevere un ultimo assegno (UNA TANTUM, non ricorrente) di € 500,00, al momento però di fare i bagagli i profughi hanno chiesto di vedere la dirigente del CEIS per chiedere di poter ricevere una “buona uscita” maggiore (un assegno una tantum di € 1500) , la cosa è stata loro negata e hanno manifestato ANIMATAMENTE fino ad attendere che la dirigente uscisse dai propri uffici, al quel punto le hanno bloccato l’uscita per poter insistere e ci si è trovati costretti a far intervenire le Forze dell’Ordine.
Non difendo questo comportamento, tutt’altro, hanno avuto (IMHO) tanto per due anni e se non sono stati capaci di farseli bastare per me possono anche togliersi dalle scatole. Peccato però che Catena Umana faccia finta che la cosa sia avvenuta da pochissimo, che l’assegno non fosse una buona uscita ma uno “stipendio stabile” per non far nulla e faccia leva sull’odio causato dalla crisi!
Essere in disaccordo coi bonus ai profughi è una cosa, spargere disinformazione per accendere fuochi razzisti è un’altra… che dire…
Qui una fonte dell’epoca che racconta meglio i fatti:
http://www.loschermo.it/articoli/view/50870
Qui gli idioti di Catena Umana:
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=439099026196680