Era da un po’ che non m’imbattevo in una nostra (cara) vecchia conoscenza. Ma aver visto una delle sue prodezze finire perfino in TV, a le Iene…

 

Beh che dire mi ha reso quasi orgoglioso di questa creatura di cui abbiamo visto muovere i primi passi proprio qui su Butac!

Che cavolo stai dicendo Willis? (cit.)

Non so quanto il video rimarrà online, per cui vi faccio un breve sunto, viene da Le Iene del 29 Ottobre 2014, ed è un siaprietto dove raccontano della notizia su Teo Mammuccari che aveva fatto il giro dei Social Network nei giorni scorsi:

mammuc

teo-mammucari

La storia originale in realtà era più lunga di quella riportata qui sopra, ma è durata poco online ed è stata condivisa migliaia di volte solo la versione tagliata, ma il racconto iniziale vedeva protagonista non solo Teo che viene bloccato dalla volante, ma:

teo mammucari stava in macchina con un suo amico, ermes maiolica, un tunisino di 28

Riconoscete il nostro amico tunisino?

 

ermes-maiolica-arresto-bufala-2

 

Ermes Maiolica non vuole far  ridere, ma da sempre sbeffeggia i Social Network per dimostrare di quanto siano poco credibili le cose che ci trovate sopra, è un folletto punk del web, ma senza scopo di lucro (come invece fanno altri) o comunque non preponderante, visto che il suo canale favorito è proprio Facebook dove non è possibile fare guadagni se non in termini di visibilità. E stavolta (dopole precdenti prodezze con Flavia Vento, Nichi Vendola, Paolo Brosio ecc ecc) Ermes si era dedicato a Teo.

Ma come abbiamo sempre provato a spiegarvi Ermes non lo fa con cattiveria, è un buon cinno, irridente dell’autorità, un po’ punk, ma più anarchico che altro. Lui (come noi) trova che la diffusione di cazzate sul web stia superando ogni limite, e usa questa sua provocazione per far capire alla gente che l’80% di quanto condividono è pupù! Non tutti lo capiscono, Flavia Vento alla sua ultima gag si era davvero incazzata, con minacce di denuncia serie e tam tam sulla stampa. Mammuccari sembra l’abbia presa meglio e ci abbia riso sopra con le Iene. Ci conto, perché Ermes non merita denunce, ma solo attenzione. Attenzione a cosa si condivide, attenzione a quali fonti e con quale credibilità.

Nel ricercare la bufala ho ricevuto un messaggio serio da Ermes, un messaggio di quelli che DEVO far passare. Il nostro folletto del web ci tiene a porgere PROFONDE SCUSE sia a Teo che a Flavia Vento, non era sua intenzione creare tutto il disagio che c’è stato, non voleva mettere in imbarazzo i due beniamini(?ndr) del pubblico, ma solo continuare nella sua opera di “vaccinazione” dalle bufale! Si perché alla fine le sue sono come piccole iniezioni di vaccino, più la gente condivide le sue stronzate più viene derisa dagli sbufalatori, più viene derisa meno condivide roba dubbia, meno condivisioni meno bufale.

Si lo so, è una strunz…. la “ggente” condividerà sempre la fuffa, c’è davvero poco da fare.

Siate Utenti, non uTonti!

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!