O almeno così la pensano tantissimi siti che rilanciano una non ben definita notizia. Sul sito di SiViaggia titolano:

La Puglia regione più bella del mondo secondo National Geographic

Le prime righe dell’articolo riportano:

Per il secondo anno, il National Geographic nomina la Puglia la regione più bella del mondo conferendole il premio “Best value travel destination in the world”.

Curioso che se clicco su quel “secondo anno consecutivo” vengo rimandato a un altro articolo di SiViaggia, dell’anno scorso, articolo che non dava alcuna fonte di quanto sosteneva, ma riportava:

La Puglia è la regione più bella del mondo

Lo scrive il National Geographic, ma anche Lonely Planet e le riviste di turismo

Nemmeno un link che confermi quanto riportato, solo una frase che sarebbe riportata appunto dal National Geographic, la stessa frase che citano anche nell’articolo relativo al 2018.

La Puglia vanta il meglio dell’Italia meridionale: i ritmi di vita, le tradizioni, la bellezza dei luoghi. Indomita.

Curioso che la Puglia non risulti su NatGeo nella classifica delle migliori destinazioni 2018, e neppure in quelle del 2017. Ma non siamo di fronte a una totale bufala, è vero che nel 2014 era in quella lista, che però cambia ogni anno. La frase che usa SiViaggia (e che riportano tantissimi altri siti) è sempre la stessa dal 2013. Un po’ come se una volta che hai vinto l’Oscar te lo ridessero tutti gli anni successivi.

Purtroppo questo modo di fare informazione online un tanto al chilo è una delle ragioni per cui esiste BUTAC. Le redazioni dei siti, anche di testate molto lette, se ne infischiano delle verifiche, riprendono costantemente notizie non controllate. Basta che siano notizie appetibili, poco importa quanto ci sia di attendibile dietro. Per merito di questo sistema tutta l’informazione che viene fatta in rete va presa con le molle, che si tratti di politica, di cronaca o anche solo di notizie turistiche, come quella che abbiamo appena visto.

LEGGI ANCHE:  Cari allarmisti del menga...

Non credo serva aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!