L’HIV non esiste – disinformazione CRIMINALE

78
121

HIVNONESISTELOSAI

Comodo avere un blog con indirizzo .eu, così da evitare le giuste denunce… e i cari redattori di LoSai meriterebbero la galera con quest’articolo postato due giorni fa, seriamente!

Chi mette in rete articoli del genere non va seguito, né letto. Non va neppure perculato, ma solo denunciato!

Gli unici a dare credito alle parole di Lanka sono tutte pagine che trovate nella nostra Black List, sia quella generica che quella dedicata espressamente agli antivaccinisti. Pagine che andrebbero chiuse, amministratori a cui andrebbe vietato l’accesso alla rete. E invece le denunce al massimo se le piglia BUTAC, perché questa gente si sente “diffamata”. Andate a spalare qualche quintale di letame dal Gennargentu, idioti!

Lanka nel 2011 istituì un “premio” di 100mila euro a chiunque gli avesse portato prove dell’esistenza del virus del morbillo. Il medico David Barden accettò la sfida e presentò sufficiente documentazione a prova dell’esistenza del virus. Lanka si rifiutò di accettare le prove sostenendo fossero false. La questione ora è davanti a un tribunale, in attesa di un giudizio, ma già questa premessa dovrebbe farvi capire che tipo di personaggio abbiamo di fronte: un negazionista antivaccinista che non ha mai avuto alcun supporto da nessuna comunità scientifica.

LoSai ama disinformare. Basta che la notizia porti acqua al suo mulino per implicitamente farti odiare i gay: sostenere che l’HIV non esiste è un buon sistema per sterminarli tutti, no? Bella cosa l’amore per il prossimo. Complimenti alla deriva che state facendo raggiungere al vostro blog, cari articolisti; credevo che almeno alla base ci fosse un po’ di seria carità cristiana. Siete solo gente orribile.

Non è mio interesse spiegarvi perché i negazionisti dell’AIDS siano uno dei punti più bassi raggiunto dalla deriva antiscientifica, poiché credo ci siano persone molto più titolate di me a spiegarvi come mai le loro assurde teorie siano sciocchezze. Senza scendere troppo nel dettaglio, l’articolo di LoSai può essere smontato in poche righe.
Ci presenta così il “caro” Stefan Laska:

Stefan Lanka, biologo, virologo e genetista tedesco, portavoce dell’associazione internazionale REGIMED (REsearch Group in Investigative MEDicine) – Lanka S. laureatosi in scienze naturali presso l’Università di Costanza – si sta facendo conoscere in tutto il mondo per le sue ricerche scientifiche, soprattutto nel campo dell’AIDS.

Alla faccia delle credenziali! Un biologo, virologo e genetista che si sta facendo conoscere in tutto il mondo? Se cerco qualcosa di suo pubblicato da qualche rivista scientifica accettata dalla comunità internazionale, non trovo nulla!  Nulla che sia stato pubblicato da lui negli ultimi 10 anni. Quel che c’è non è inerente a HIV o vaccinazioni, mentre se cerco tra i libri di medicina alternativa…

LEGGI ANCHE:  La TBC a Venezia

 

Stiamo parlando di una persona che nessuno nella Comunità Scientifica Internazionale prenderebbe sul serio. La pagina wiki tedesca, l’unica esistente insieme a poche righe su quella spagnola, chiarisce subito che

Im akademischen Diskurs wird Lanka aufgrund seiner unwissenschaftlichen Thesen nicht beachtet.

Kritiker halten Lanka zudem seine positive Bezugnahme auf die Germanische Neue Medizin von Ryke Geerd Hamer vor. Lanka selbst ist Inhaber des impfkritischen Klein-klein-Verlages.

Nel mondo accademico Lanka viene ignorato per le sue affermazioni non scientifiche.

I critici di Lanka si riferiscono anche al suo apprezzamento per la Nuova Medicina di Hamer. Lanka è proprietario di una piccola casa editrice.

Casa editrice con la quale pubblica fuffa guadagnandoci. Mica deficiente.

Anche l’altra wiki non parla bene del nostro amico:

Stefan Lanka es un virólogo y biólogo alemán, nacido en Lagenargen. Estudió en la Universidad de Koblenz y realizó el aislamiento de Ectocarpus silicosus virus de algas marinas. A pesar de su limitada experiencia en virología (sólo ha publicado tres artículos sobre virus en algas marrones), se ha convertido en un conocido disidente del VIH (negacionismo del VIH/sida). Participó del Juicio de Gotinga, donde Gunther Eckert fue juzgado y sentenciado a seis años y medio de prisión por distribuir sangre contaminada con el virus del sida. Entre otras opiniones, afirma también que la vacunación es un método no válido, pues la biología molecular que la fundamenta está basada en preceptos obsoletos y falsos. Así mismo niega que la gripe esté causada por un virus. Actualmente trabaja en la organización pseudocientífica Klein Klein Aktion, en Alemania, dedicada a la promoción de la desacreditada Nueva Medicina Germánica de Ryke Geerd Hamer. A pesar de que sus hipótesis no son consideradas seriamente por la comunidad científica, varios científicos han advertido del peligro que pueden tener si se difunden entre personas sin formación científica.

Stefan Lanka è un virologo e biologo tedesco , nato a Lagenargen. Ha studiato presso l’Università di Koblenz ed è stato capace di isolare il virus Ectocarpus silicosus nelle alghe. Nonostante la sua limitata esperienza in virologia (ha pubblicato solo tre articoli sul virus delle alghe), è diventato un noto dissidente HIV ( HIV / AIDS negazionismo ). È stato parte in causa nella sentenza  Göttingen, dove Gunther Eckert è stato processato e condannato a sei anni e mezzo di carcere per la distribuzione di sangue contaminato con il virus dell’AIDS. Inoltre (Lanka) sostiene  che la vaccinazione è un metodo non valido per la biologia molecolare e che si basa si basa su precetti obsoleti e falsi.

Nega anche che l’influenza sia causata da un virus.

Attualmente lavora con l’organizzazione pseudoscientifica Aktion Klein Klein, in Germania, dedicata alla promozione della screditata Nuova Medicina di Hamer .

Anche se le loro ipotesi non sono prese sul serio dalla comunità scientifica, gli scienziati hanno avvertito il rischio che possano avere diffusione tra le persone senza formazione scientifica.

Esistono due pagine wiki su questo luminare che secondo LoSai è riconosciuto dalla comunità internazionale. In entrambi le wiki mostrate, il signore è descritto come un farabutto; in entrambe, la Comunità Scientifica Internazionale avverte del rischio che qualche uTonto ci caschi dentro e creda alle sue folli teorie non provate.

LEGGI ANCHE:  Aveva un tumore, curata con la psicologia

Voi di LoSai che contribuite alla cosa… dovreste vergognarvi e chiudere.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Articolo precedenteD’Alema e i 30 milioni d’immigrati
Articolo successivoL’Argento Colloidale e gli errori giornalistici
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.