Luke Thomas, il “profeta” dei terremoti

2
59

Quanto mi piacerebbe poter mirare col satellite che in queste ore sta precipitando sulla terra e colpire uno a caso… Luke Thomas, l’imbecille che da qualche anno fa sparate a caso sui terremoti.

Come già detto più volte non è possibile prevedere i terremoti, qualsiasi testata giornalistica sostenga il contrario è buona per incartarci il pesce.

Ma si sa: il fact checking è una pratica stancante, difficile, lunga (sarà ma la mia redazione è composta da me stesso e di ogni notizia che pubblico faccio due-tre verifiche online senza impazzire più di tanto), quindi non stupiamoci se capita così spesso di leggere notizie come questa:

“Nuova previsione-shock di Luke Thomas, che con le sue “profezie” sui terremoti sta facendo discutere il mondo intero. Un terremoto di magnitudo 5.5-6.0 colpirà tra l’11 e il 15 novembre il Nord-Est Italia. Il sisma interesserà in particolare le città di Ancona e Pescara.”

Ci vogliono dei cretini per pubblicare una notizia del genere, cretini che nella mia modesta opinione andrebbero arrestati e sanzionati per l’allarmismo che rischiano di creare, cretini a cui andrebbe vietato l’uso delle piattaforme web! Ma si sa, lo pseudogiornalismo regna imperante e gli uTonti sono tanti di più degli Utenti, credo si possa dire con certezza che per ogni utente del web ci siano almeno due uTonti, quindi mettiamoci il cuore in pace, siamo destinati a soccombere!

Comunque andiamo nel dettaglio a vedere chi sia Luke Thomas: appassionato di sismologia, senza nessuno studio specifico fatto a riguardo, il caro Luke sostiene che ogni mattina controlli le mappe sismiche del mondo per due-tre ore e che da quelle parta con le sue profezie (circa una profezia al giorno). I giornali quelle due volte che (con grande imprecisione sia su date che su intensità) ci si è avvicinato ne hanno fatto un caso… ma si è trattato SOLO di coincidenze, il personaggio è un cialtrone, che cerca notorietà in questa maniera. TUTTI siamo in grado di predire un terremoto (anche perché in certe zone la terra trema spesso, anche senza che ci se ne accorga), basta dire TUTTI i giorni che domani ci sarà un terremoto nell’area Emilia Romagna, farlo per 365 giorni all’anno e sicuramente una o due volte ci avremo preso, nulla di mistico, nulla di scientifico, solo calcolo delle probabilità!

LEGGI ANCHE:  Il virus gigante siberiano

Quindi raccomandiamo le solite cose, i terremoti sono IMPREVEDIBILI, possono avvenire in qualsiasi momento, NESSUNO è in grado di PREVEDERLI, se vivete in zone a rischio SIATE SEMPRE PRONTI!

Per fortuna i siti che facevano più allarmismo dopo poco hanno riconosciuto la boiata di postare “notizie” così e l’hanno rimossa, e in questo momento quasi tutti quelli che trovo spiegano bene la notizia, ma nel giro di tre quattro ore dall’annuncio di Thomas in tanti l’avevano pubblicata per buona, anzi per ottima previsione.

Qualche link che sbugiarda il signor Thomas :
http://abclocal.go.com/kabc/story?section=news/state&id=7385154
http://abclocal.go.com/kgo/story?section=news/national_world&id=7387264

http://blueplanetheart.blogspot.it/2013/11/continua-la-follia-e-delirio-di.html

maicolengel @ butac . it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Articolo precedenteIl satellite dell’ESA
Articolo successivoValentino Rossi, Guido Meda e RadioVaticana ?
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.