AGGIORNAMENTO DEL 29 aprile 2014:
La foto del vecchino continua a circolare (anche per colpa dell’ANSA che ben si è guardata dal correggere il proprio articolo, anche dopo che ho scritto e segnalato la bufala)…per cui ieri anche Repubblica è caduta nella trappolina…in compenso Giornalettismo ci ha citato in merito, e noi ricambiamo con link al loro articolo…anche se non ho colto perché MEZZA bufala…questa è bufala intera, spacciata dall’agenzia di stampa più importante del paese, c’è da vergognarsi!

uomopiuvecchiodelmondo

Dev’esser stato che c’era il ponte, e i giornalisti sono andati in ferie lasciando potere agli stagisti…..perché tanti siti in poche ore cadere vittima di una sciocchezza così me li giustifico solo in questa maniera…qual’è la bufala?

Sostiene di essere nato nel 1835 e di avere quindi avere 179 anni. Se fosse vero, Mahashta Murasi, un calzolaio di Varanasi, nel nord dell’India, sarebbe non solo l’uomo più anziano del mondo ma anche il più longevo della storia. Le autorità indiane e i documenti di identità dell’uomo confermerebbero la tesi dell’uomo ma l’età non è stata verificata da nessun medico, anche perché l’ultimo che l’ha visitato è morto nel 1971…

Chi l’ha pubblicata? tanti, troppi, l’uno fotocopia dell’altro…

tutti usando l’attenuante del “se fosse vero” ,ma cacchio bastava usare google image search o tineye per rendersi conto in CINQUE secondi che la foto non era relativa a quest’anno e che quindi probabilmente la notizia era ciofeca, probabilmente il vecchino dal 2000 ad oggi è pure morto…

La fonte?

Il “world news daily report“, del 28 Febbraio 2014…che riportava esattamente così:

Vârânasî| A retired cobbler from northern India, Mahashta Mûrasi, claims he was born in January 1835, making him not only the oldest man on earth, but the oldest to have ever lived, according to the Guiness World Records.

According to indian officials, the man was born at home in the city of Bangalore on January 6th 1835, and is recorded to have lived in Vârânasî since 1903. He worked as a cobbler in the city until 1957, when he retired at the already venerable age of 122.

“I have been alive so long, that my great grand-children have been dead for years” explains Mr Mûrasi. “Somehow death forgot about me… And now there’s hardly any hope left. Look at the statistics, nobody dies past 150, even less at 170. At that point, I guess I’m immortal or something. I might as well enjoy it!”

The man’s birth certificate and identity cards all seem to confirm his version, but unfortunately no medical examination can confirm his saying for now.  The last doctor Mister Mûrasi visited died in 1971, so there is little information available about his previous medical files.

Ma la testata non è degna di alcuna credibilità, questa è la prima pagina di oggi:

LEGGI ANCHE:  L'Ordine dei giornalisti le bufale e la stampa copia incolla

Italy: Coroner Concludes to Death by Spontaneous Combustion 

CIA Reveals Nazis Murdered Tesla, Stole Death Ray Technology

Alien Abduction Cases Soar in Cape Town, South Africa

Allora la notizia come potete leggere nella sua versione originale inglese è stata brutalmente copiata tradotta ed incollata nella stessa identica maniera da tantissimi, non so di chi sia la colpa, un’agenzia di stampa truffaldina? Boh… Comunque il WNDR come potete vedere dalle news qui sopra non ha ALCUNA affidabilità.

Ma questo non basta, la foto dopo una veloce ricerca con tineye circola da anni, qui in un post su una spedizione in Pakistan nel 2000, dove troviamo lo stesso vecchietto, nella stessa foto, ma da 179 anni…nel 2000 sosteneva fossero 150 (2014-2000=14 150+14=164 come cacchio si è arrivato a darsene 179? Quando si raccontano balle almeno occorre mantenere cura nei dettagli…) è diventata MEME per lo meno dal 2007…non  riesco ad accertarmi se la sua prima condivisione sia quella del 2000.  Ma la notizia è e resta una bufalissima, nessun sito e/o quotidiano di lingua indiana della zona cita qualcosa in merito negli ultimi 6 anni…avessero davvero dato i natali all’uomo più vecchio del mondo credo qualcuno ne parlerebbe!

Giornalismo, lo state facendo MALISSIMO!