Durante il weekend in tanti mi avete segnalato di aver ricevuto SMS che arrivano da MediaWorld, anzi, a dire il vero la prima a segnalarmelo è stata la nostra Thunderstruck (assente da un po’ perché sta supervisionando i lavori di ristrutturazione della sua mansion con piscina pagata coi soldi di Soros).

Thunderstruck la settimana scorsa mi segnalava la faccenda con questo screenshot:

Congratulazioni Thunderstruck, I nostri risultati dell’estrazione sono noti oggi! Sei uno dei 25 fortunati acquirenti >> link al sito fuffa

A parte l’italiano che boh, Thunderstruck aveva appena fatto acquisti da MediaWorld. Un dubbio iniziale le è venuto. Ma ovviamente da brava debunker ha scelto di non cliccare sul link. Avrebbe verificato a casa da PC, ma io ero a portata di mano, e ha sfruttato me:

Boss è una bufala? Che io ho appena fatto acquisti da Mediaworld, ma da cellulare mi guardo bene dall’aprire il link

Sì, è una bufala, che sfrutta l’immediatezza di un link tramite SMS per portarci su una pagina che non è quella ufficiale di MediaWorld, pagina che ci invita a rispondere ad alcune domande (caricando di volta in volta pagine piene di javascript vari) e costringendoci a un’interazione che si conclude con l’invito a inserire i nostri dati personali.

Ammetto che il 5 settembre ho risposto a Thunderstruck e basta, senza pensare di scrivere due righe in merito. Speravo che fosse una cosa capitata solo a lei, chissà dove aveva lasciato il suo numero di cellulare. Ma invece nei giorni successivi ho ricevuto ben più di una segnalazione, tutte centrate sulla stessa truffa.

Valgono le solite regole, mai cliccare un link via SMS se non avete la certezza matematica di chi ve l’ha inviato. Se possibile farlo sempre da un PC. Quando risultate vincitori di concorsi a cui non sapete di aver partecipato, poi, l’allarme che vi deve suonare nelle orecchie dev’essere bello forte. E per finire, segnalate sempre queste truffe al marchio di cui stanno sfruttando il nome, magari cercando il servizio clienti sul loro sito o gli account ufficiali sui social network.

LEGGI ANCHE:  FTW with QEG

Non credo serva aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!