Script sui siti di pseudosatira e likes a nostra insaputa

9
72

script

In questi ultimi giorni ci siamo resi conto di un fenomeno dilagante su Facebook: pagine a cui veniamo iscritti a nostra insaputa, probabilmente utilizzando script sui siti che visitiamo o altri metodi altrettanto truffaldini.

I siti a cui ci riferiamo sono tutti inseriti nella nostra Black list, nella sezione “Pseudosatira”; sono infatti siti che, nascondendosi dietro il “diritto di satira”, inventano e pubblicano notizie che di satirico non hanno assolutamente niente. Il confine è così labile e a discrezione di chi lo interpreta che sarebbe davvero difficile arrivare a definire giuridicamente, nel caso di una denuncia, cos’è satira e cosa non lo è. Forse è difficile stabilirlo a livello giuridico, ma a livello terra terra possiamo invece stabilire che quelle pubblicate su questi siti non sono altro che bufale, spesso già trattate da noi o da colleghi.

Come ad esempio questa:

fato2
Il fato quotidiano

O roba tipo questa che fa proprio sbellicare dal ridere:

daino
“Il fatto quotidaino” e le sue notizie divertentissime, che oltretutto roba l’idea del nome al Quotidaino, che per il momento è ancora davvero un sito solo satirico.

Oppure questa, direttamente da La Nozione. Occhio, che potreste morire dal ridere (o forse sono io che non arrivo a capire questa fine satira):

E non solo questi siti spacciano fuffa e notizie di nessunissimo interesse, ma purtroppo devono essere stati inseriti degli script nelle pagine dei siti, a causa dei quali ci si ritrova iscritti a pagine Facebook che non ci interessano e a cui noi non abbiamo assolutamente messo “Mi piace”; pagine che contano decine di migliaia di iscritti e che condividono rispettivamente solo immagini ad altissimo tasso di condivisione populista da analfabeti funzionali e link al sito stesso. Ad esempio:

Cattura
La pagina “Madòòò” pubblica quasi esclusivamente link che rimandano al sito “Il fato quotidiano”.
Cattura2
La pagina “Notizie e non solo” pubblica quasi esclusivamente link che rimandano al sito “La Nozione”.

 

Cattura3
La pagina “VideoFan” pubblica quasi esclusivamente link che rimandano al sito “Ilfattoquotidaino”.

Esistono estensioni per vari browser che consentono di bloccare gli script, ma ovviamente oltre a bloccare quelli indesiderati bloccano anche quelli che, quotidianamente, fanno funzionare i siti che visitiamo in maniera corretta. Alcune volte, quando alla prima visita di un sito compare l’invito a mettere like alla pagina Facebook, anche solo cercare di chiudere l’avviso con la sua bella X equivarrà a cliccare invece su un link che porta il vostro Like alla pagina. Il nostro consiglio è quindi di controllare periodicamente la lista dei vostri “Likes” su Facebook, partendo da qui:

LEGGI ANCHE:  Negazionisti dell'AIDS

ccc

Sarà facile, a quel punto, togliere il “Mi piace” alle pagine che non ci interessano o che non avete autorizzato; e soprattutto, in seguito, vi consigliamo di non visitare più i siti collegati, perché questo è un sistema estremamente scorretto per aumentare i Likes sulla propria pagina, aumentando quindi anche il “prestigio” su Facebook, l’attendibilità del sito, e di conseguenza i soldi incassati con le pubblicità o con l’eventuale vendita della pagina Fb, come spieghiamo qui.

Tenete sempre gli occhi aperti, perché se vi chiedete “Che male fa” siete già a un passo dal condividere fuffa che sta sicuramente nuocendo a qualcosa o qualcuno, o più probabilmente portando soldi nelle tasche di chi non se li merita.

noemi @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!