The One Where Rachel Dreamed #Friendsgate

41
20

Io sono un grande fan di Friends, visto e rivisto divertendomi, sia in italiano che in inglese, ma il meglio sono le due stagioni che ho in VHS con sottotitoli in olandese, regalo di una fidanzata dei Paesi Bassi. Non l’ho mai trovata una serie che potesse dare adito a teorie speculative di qualsivoglia genere, la trama è quanto di più semplice, non ci sono gialli o misteri in corso. Sono amici che vivono a New York, con gag e amori, molte battute possono fare tutt’ora ridere, altre forse sono un po’ datate, ma resta una serie che ho sempre guardato con piacere.

Trovare per radio e sui giornali tanti che danno spazio a questa storia mi ha lasciato un filo sorpreso:

E se Friends fosse solo un sogno di Rachel?

Voi direte, ma che ce frega? Come detto sopra è una serie a cui sono legato, e m’incuriosisce il tam tam creato sopra la storia. Il tutto ha inizio da un tweet di Ted Fox, che partendo da una piccola immagine in evidenza sulla copertina americana della quarta stagione in DVD di Friends ha costruito la sua teoria. Rachel in quella foto ha gli occhi aperti, gli altri no. E se fosse tutto un suo sogno?

L’ipotesi è che Rachel la notte prima del suo matrimonio, spaventata dall’idea della vita che sta per andare a fare con suo marito, sogni una vita alternativa. Interessante ma basato sul nulla se non una foto (e ovviamente altre dove Rachel sembra diversa dagli altri friends, postate dopo che Ted Fox ha esposto la sua divertente teoria). Sia chiaro, non esiste uno sbugiardamento ufficiale dei fatti, quanto segue sono solo ed unicamente opinioni tratte dalla conoscenza della serie e da una veloce analisi dei dati in nostro possesso.

La foto è questa:

Intanto spiegatemi: che indizio sarebbe sulla copertina della quarta stagione? Io posso anche capire che uno guardi Lost e dopo il battage pubblicitario sia pronto a cogliere qualsiasi easter egg o indizio nascosto sulla trama. Ma Friends? Potrei dire che in questa foto Rachel è l’unica ad occhi aperti perché si sta domandando se Chandler abbia un grosso pennarello in tasca o se è solo molto contento di esser sdraiato di fianco a lei… chissà.

LEGGI ANCHE:  I comuni e l'ideologia Gender

La foto viene da un servizio dove Rachel sembra essere l’unica sotto le coperte, gli altri scatti lo rivelano meglio:

Non è nuda perché si vedono le calze nere spuntare sotto, e non è neppure vestita da sposa, è solo sotto un telo bianco, lenzuola tirate giù male?
In questa foto la guardano tutti direi divertiti, che sia perché ha fatto una puzzetta?
Il fatto che Ross con Monica e Rachel con Joey si tengono la mano mentre Chandler e Phoebe sono a mani incrociate significa che sono morti…? O membri di una setta?

Lo capite, vero, che volendo possiamo fare qualsivoglia supposizione già solo su queste tre foto?

Esattamente come svariate teorie dei fan sono circolate negli anni. Nel 2016 su Reddit veniva esposta quella che vede l’universo di Friends essere lo stesso di Parks & Recreation, se non sapete di cosa sto parlando e conoscete l’inglese cercatevi la serie, non sapete cosa vi state perdendo. Nel 2015 sempre su Twitter diventava “virale” l’ipotesi che il tutto fosse una creazione della mente drogata di Phoebe, senzatetto che osserva i cinque amici dall’esterno del Central Perk. Teoria che poco tempo fa era stata sbugiardata da uno dei co-creatori dello show.

Chissà se qualcuno di chi ha lavorato per davvero allo show smentirà o confermerà questa teoria, a me a pare solo l’ennesimo sistema per attirare like e condivisioni da parte di adulti nostalgici, mi fa un po’ strano il fatto che di teorie anche vecchie di anni si sia tornato a parlare proprio in questi ultimi due mesi, non è che per caso c’è necessità di un rilancio del brand Friends?

È ormai da dicembre 2016 che se ne parla, anche se molti degli attori non sembrano particolarmente interessati alla cosa, Matthew Perry, l’attore che interpreta Chandler, proprio poco tempo fa a Variety ha detto:

I have this recurring nightmare – I’m not kidding about this. When I’m asleep, I have this nightmare that we do “Friends” again and nobody cares. We do a whole series, we come back, and nobody cares about it. So if anybody asks me, I’m gonna say no. The thing is: We ended on such a high. We can’t beat it. Why would we go and do it again?

Chissà… a me non dispiacerebbe rivedere i ragazzi sul set, ma il rischio che ne venga fuori un’immane boiata c’è. Per ora vi lascio a rimuginare sulla teoria di Ted Fox: credete possa avere un fondo di realtà? O siamo di fronte all’ennesima sciocchezza rilanciata dalla stampa per cercare un po’ di clic?

LEGGI ANCHE:  Il decreto sulla Copia Privata

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!

 

Articolo precedenteScopri chi ha visto il tuo profilo
Articolo successivoI gattini per gli incendi
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.