Da tempo è noto che le notizie bufala prima o poi ritornano in circolo. Che si tratti di una notizia copiata e incollata, o ci sia un po’ di estro nel modificarla poco cambia. Se qualcosa è diventato virale una prima volta, è facile sia ancora perfettamente spendibile online: la tribù del “non importa se sia vero, conferma il mio pregiudizio” è sempre più folta nel nostro paese.

Nel 2017 questa storia aveva come protagoniste delle suore, e solo 9 di loro rimanevano incinte.

Milano, Convento ospita migranti: 9 suore sono incinte

Oggi le cose sono lievemente cambiate, grazie alle doti creative di chi gestisce Il Giornale – Quotidiano d’informazione (che nulla ha a che vedere con Il Giornale) sito che scimmiotta la testata giornalistica diffondendo un mix di notizie vere e false, col solo scopo di generare traffico.

Monache Benedettine ospitano nigeriani richiedenti asilo! 12 sorelle restano incinte

Da suore sono diventate monache, da 9 siamo passati a 12. Ma il succo è sempre lo stesso, indignare, rendere virale un contenuto che parla alle pance. Tanto qualcuno lo si trova sempre pronto a condividere. 

Specie quando a fondo articolo si includono perle incommensurabili:

 Uno dei giovani immigrati ospitati così si esprime sulla vicenda: “Grazie alle suore ci siamo divertiti tanto e consiglieremo questo posto a tanti nostri amici. Grazie suore, grazie Italia”.

Non è compito di un debunker cercare i colpevoli, purtroppo la denuncia pubblica come ben sapete spesso sfocia in querela, e la bagarre da tribunale ammetto che non è quello che avevo in mente quando ho aperto BUTAC. Sarebbe la polizia postale, o magari l’Agcom, a dover intervenire, sanzionando quando le notizie false possano inasprire ancora di più gli animi contro gli immigrati. L’istigazione all’odio tramite notizia falsa credo andrebbe perseguita più severamente.

Non solo, ci sono svariate notizie che varrebbero una querela per diffamazione da parte dei protagonisti. Una delle ultime, da sciacalli della rete:

LEGGI ANCHE:  La lettera della bimba morta

JEAN TODT A CASA DI SCHUMACHER: ” STA BENE È PERFETTAMENTE SANO E STA FACENDO MOLTA PALESTRA”

Mi fermo qui, se avete davvero bisogno che vi spieghi perché si tratta di una bufala perdonatemi, ma lo trovo inutile. 

maicolengel at butac punto it

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!