AURICOLARI

Qualche tempo fa un allarmante articolo è apparso nel sito web Newswatch33, intitolato “Ragazza fulminata nel sonno dagli auricolari che indossava mentre il suo Iphone era in carica”:

Gabrielle Samuels stava ascoltando il suo iPhone 6 Plus per addormentarsi, come faceva ogni sera prima di andare a letto. La diciannovenne si era appena diplomata alla scuola superiore e si godeva le vacanze estive prima di iniziare il college in autunno. Purtroppo, quella è stata l’ultima notte in cui Gabrielle si sarebbe goduta la sua playlist.

La macabra scoperta è stata fatta dal suo amico Hassan Gates e avrebbe cambiato la sua vita e quella della famiglia Samuels per sempre. Ad Hassan erano state date in precedenza le chiavi di casa Samuels per eventuali emergenze, e quando lui aprì la porta di casa quella notte sentì un odore strano. “Mi è parso un odore di pancetta bruciata, così ho controllato prima di tutto la cucina, ma c’erano soltanto una scatola di cereali e due tazze mezze piene di caffè sul tavolo. Visto che non c’era niente, ho deciso di andare al piano di sopra e l’odore di bruciato era sempre più forte, ho aperto la porta della stanza di Gaby ed era come se qualcuno stesse facendo il barbecue; quando ho visto Gaby nel letto sono subito corso da lei a vedere se si sentisse bene, ma lei non rispondeva, così ho chiamato il 911”.

auricolari

Tuttavia, né la fotografia né il racconto ad essa collegato pubblicati da Newswatch33 erano originali. Il 18 giugno 2015, la stessa immagine è stata pubblicata dal sito di gossip Paparazzi Jamaica, in questo caso come la foto di una ragazza filippina morta il 10 giugno 2015 a causa di una scossa elettrica trasmessa dal suo Iphone malfunzionante attraverso le cuffiette. Paparazzi Jamaica è, per sua stessa ammissione, un tabloid digitale che non garantisce né rilascia dichiarazione riguardante l’accuratezza delle sue storie. 

Inoltre, NewsWatch33 è un sito di notizie falso che (guarda caso) è emerso sui social media subito dopo che un altro molto simile, NewsWatch28, era stato chiuso (probabilmente per continuare a tener vivo l’interesse dopo il giro di vite di Facebook sui siti di notizie fake) ed è stato chiuso a sua volta poco tempo dopo.

fake33

Alcuni hanno ipotizzato che la casa della ragazza fosse stata colpita da un fulmine, scaricatosi poi lungo la linea elettrica; a parte che non si hanno notizie in merito, questa spiegazione è del tutto impossibile.

Prima di tutto, le case sono fornite di una struttura parafulmine collegata a terra, che provvede a scaricare l’energia elettrica senza danni per l’abitazione. Inoltre, gli impianti elettrici hanno diversi sistemi di sicurezza come l’interruttore differenziale, il cosiddetto “salvavita”, e i magnetotermici, comunemente chiamati “automatici”, che interrompono il flusso della corrente in caso di guasto o di folgorazione. Ma anche ammettendo che la casa della povera ragazza non ne fosse munita, la corrente sprigionata dal fulmine è talmente elevata (si parla di 200kA, quando con soli 20 mA si riportano già danni da folgorazione) da fondere istantaneamente qualsiasi conduttore elettrico, impedendo quindi che si diffonda lungo l’impianto della casa arrivando quindi alle cuffiette.

Durante un temporale la casa, come anche l’auto o l’aereo, sono i posti più sicuri per non venir colpiti dal fulmine: per farsi fulminare con un cellulare bisognerebbe trovarsi fuori, in un luogo aperto, e convincere la saetta assassina a scaricarsi proprio nel telefonino che teniamo in mano…

Come al solito ci troviamo davanti ad una notizia creata ad arte per suscitare sia compassione (una ragazza giovanissima, con tutta la vita davanti, morta tragicamente) che indignazione (come si fa a dormire con le cuffiette nelle orecchie? Giovani d’oggi che non sanno vivere senza tecnologia ecc.) che sta ormai assumendo i caratteri di leggenda metropolitana.

A nostro parere ci sono già tante notizie tristi e tragiche nei telegiornali, che inventarne di nuove sinceramente ci pare fuori luogo…

P.S. Un grazie a Lola Fox per le esaurienti spiegazioni in materia di elettricità.

Fonti:
Snopes.com

Truth or Fiction

Paparazzi Jamaica

Lady Cocca

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!