ATTVACCINIVOL5

Buongiorno.

Bentornati al quinto appuntamento con la rubrica Attualmente Vaccini. Dopo le ultime decisioni del Tribunale del Lavoro di Milano e le notizie di ipotetiche morti legate ai vaccini antinfluenzali, sento forte il bisogno di una corretta informazione sui vaccini e le vaccinazioni. Non dilunghiamoci oltre e continuiamo con le bufale regalateci da L’universo Vibra: “38 Motivi per NON vaccinare i nostri bambini!!!”.

#B13: In INDIA non è stato fatto nessun tentativo per assicurare che il mercurio ed altri metalli vengano rimossi dai vaccini, semplicemente perché sarebbe rendere i vaccini più costosi.

No. Come tutti gli altri paesi, l’India segue le direttive della WHO per redigere le sue linee guida nelle politiche vaccinali. I vaccini in un paese con più di 1,2 miliardi di persone sono fondamentali nel mantenimento della salute pubblica e nel miglioramento delle condizioni di vita. Si consulti il pdf aggiornato al 26.09.2014 dell’Universal Immunization Program, dove viene presentato il calendario vaccinale applicato in India da molti anni con gli ultimi aggiornamenti.

Stiamo parlando di un semplice fattore economico: per ogni dollaro investito in vaccini, il sistema sanitario in media risparmia 24 dollari (fonte). In ogni caso, i vaccini adesso sono liberi da Etil-mercurio, salvo alcuni vaccini anti-influenzali; i vaccini sostitutivi hanno costi in linea con quelli degli altri Paesi nella regione.

#B14: Il Mercurio usato nei vaccini è secondo in tossicità solo alla sostanza radioattiva, Uranium. Il Mercurio è 1000 volte più tossico del piombo. È una neurotossina che può danneggiare l’intero sistema nervoso del bambino. Secondo uno studio condotto dalla Dott. Teresa Binstock, più di 200 sintomi dell’autismo combaciano completamente con i sintomi di avvelenamento da mercurio. Questo studio ha creato scalpore nel mondo politico e il Congresso arrabbiato, ha chiesto un divieto di mercurio nei vaccini. Il governo degli Stati Uniti ha raccomandato che il mercurio non può essere utilizzato nei vaccini. L’industria ha ridotto il  mercurio in alcune singole fiale, ma alcuni vaccini negli Stati Uniti continuano ad avere mercurio in grandi quantità come ingrediente. Nonostante i gruppi di pressione i produttori di vaccini hanno rifiutato di mettere i vaccini a disposizione del mondo in via di sviluppo. Eli Lily, il produttore di mercurio contenente il controverso composto Thimerosal, ha una notevole influenza negli ambienti politici e molti politici di spicco hanno azioni in questa azienda.

Ohé, calma.

Di mercurio, Thimerosal, vaccini ed autismo abbiamo già parlato in Attualmente Vaccini 3 e 4. In questa occasione vorrei prendere un po’ del vostro tempo per farvi capire la totale assenza di senso in queste dichiarazioni.

Innanzitutto, si può dedurre che l’articolo è stato grezzamente tradotto mediante un traduttore automatico. Uranium è un errore di traduzione che, posto all’inizio della frase, lascia capire la “profonda” attenzione posta nei particolari. L’uranio non è la sostanza più radioattiva ad oggi conosciuta: polonio e radio emettono una maggiore quantità di radiazioni per peso. Senza analizzare ogni singola frase, si può capire l’essenza da copia-incolla di diverse frasi, all’origine con ogni probabilità in inglese, tradotte male e incollate peggio.

La dott. Teresa Binstock è una guru che sostiene la correlazione tra autismo e vaccini, senza dati né corretta analisi scientifica. I suoi ultimi articoli pubblicati su Pubmed risalgono al 2002 e vorrebbero dimostrare un collegamento tra mercurio ed autismo; tutti gli articoli pubblicati successivamente sono disponibili – guarda caso – maggiormente tramite siti di informazione alternativa, dunque non scientifici. Da parte sua, ignorare la letteratura e il mondo scientifico circostante ha portato a una fossilizzazione su opinioni errate. Come già spiegato, i suoi articoli mancano di dati replicabili, sono pieni di errori e di conclusioni affrettate, e non hanno mai goduto di una corretta peer review. Dunque, valore nullo.

Eli Lilly era la produttrice del Thimerosal, ma evidentemente la sua capacità di lobbismo non era poi così elevata: oggi non ci sono più vaccini contenenti questo composto.

#B15: Il mercurio si accumula nel grasso. Nel cervello, formato principalmente di cellule adipose, si accumula la maggior parte del mercurio e contribuisce alla formazione dei sintomi peculiari nei bambini autistici. È interessante notare che il mercurio etilico, utilizzato nei vaccini, può attraversare la barriera emato-encefalica ed ha una maggiore tendenza ad accumularsi nel cervello. Inoltre ha la tendenza a rimanere lì per molto tempo, in molti casi in modo permanente. Questa presenza è devastante per i neuroni e le cellule cerebrali.

Torniamo nuovamente al “caso mercurio”. L’etil-mercurio presente nei vaccini si trova sotto forma di sodio-etilmercurio-tiosalicilato (C9H9HgNaO2S), il cui nome commerciale è Thimerosal. Questo link della FDA (Food and Drug Amministration) contiene l’ennessimo riassunto di tutte le conclusioni tratte da anni di studi in merito all’etil-mercurio nei vaccini. La conclusione è sempre la stessa:

“…epidemiological evidence favors rejection of a causal relationship between thimerosal-containing vaccines and autism” (16. Institute of Medicine. 2007. “Immunization Safety Review.” http://www.iom.edu/?ID=4705. , 24. Institute of Medicine. 2001. “Thimerosal-Containing Vaccines and Neurodevelopmental Disorders.” National Academy Press. Washington, D.C. ).

Nessun legame, dunque, tra quel tipo di vaccini e l’autismo. L’etil-mercurio si differenzia dal metil-mercurio proprio perché non si accumula nei tessuti, ed è espulso dal nostro organismo in circa 14 giorni. Il passaggio attraverso la barriera ematoencefalica è estremamente ridotto e i livelli di circolazione nel sangue di persone appena vaccinate sono ben al di sotto dei valori di tossicità.

Tutto nasce dall’ignoranza, dall’incapacità di informarsi e di comprendere le informazioni. Le considerazioni che vengono portate al lettore nella B#15 sono vere solo per il metil-mercurio che, ricordiamolo, non è MAI stato utilizzato nei vaccini. È altamente tossico per lo sviluppo del sistema nervoso centrale nel bambino. Repetita iuvant: stiamo parlando di etil-mercurio, che è un’altra cosa!

A presto,

PA