Alle volte quando pubblichiamo articoli su determinati argomenti capita che arrivino a commentare (spesso su Facebook) soggetti che non avevamo mai visto prima dalle nostre parti. Io ammetto che amo farmi giretti sulle bacheche di chi commenta in maniera poco educata, un po’ lo faccio per capire chi ho di fronte, un po’ per cercare qualche nuova segnalazione che magari mi è sfuggita.

Oggi parliamo di una storia che evidentemente sta circolando in certi ambienti del web italiano, ma che in realtà era stata sbufalata e trattata già alcuni anni fa.

Il post che ho visto girare è pubblico, era sulla bacheca di un commentatore convinto che il glifosato sia il male in terra e che io sia pagato da Monsanto per mentire sul tema.

Ora ne ho le palle piene! Praticamente la verità non rispetta la comunità Facebookiana di Zuckerberg quando invece il cannibalismo in famiglia rispetta tutto ciò, vero mark? Se non lo avete capito raven e la sorella di Priscilla chan moglie di mark Zuckerberg! http://www.cannibalclub.org/index.html

Il post è una lamentela per il fatto che uno dei post pubblicati da Rosanna fosse stato cancellato, in quanto non rispettava la policy di Facebook. Quindi Rosanna, dall’alto delle sue notevoli capacità investigative, ha deciso di rendere pan per focaccia a Mark Zuckerberg, mostrando al mondo quella che lei ritiene essere la sorella di sua moglie Priscilla, Raven Chan, supposta gerente di un club per cannibali. Sì, avete capito bene, un club per cannibali.

Rosanna ci mostra le prove di quanto afferma, con alcuni screenshot:

Che arrivano tutti dalla pagina ufficiale del Cannibal Club. Sito internet che esiste da aprile 2008. Sito quindi che ha dodici anni. Davvero in tutto questo tempo nessuno si è reso conto che Zuckerberg ha una moglie la cui sorella gestisce un club per cannibali?

Ovviamente sono tutte bugie, il sito è una trollata creata nel 2008, con immagini prese da archivi di immagini a pagamento. Quella in foto non è “Raven Chan”, sorella della moglie di Zuckerberg, ma una modella anonima. La moglie di Zuckerberg ha due sorelle, Elaine e Michelle:

Il sito del Cannibal club dal 2012 non subisce quasi alcun cambiamento, un po’ come altri siti trollata che abbiamo visto negli anni. Solo nel 2018 le cronache ne hanno parlato, dopo che un noto sito di notizie inventate americano (YourNewsWire) aveva pubblicato un articolo dove sostenevano che avesse clienti importanti come Meryl Streep, Chelsea Clinton e Katy Perry:

Ma era appunto una notizia inventata, trattata da Snopes il giorno stesso. L’idea che ci siano italiani che si ritengono così in gamba da scoprire complotti d’ogni tipo portati avanti dai “poteri forti”, e che poi condividono materiale di questo genere mi fa davvero venire il latte alle ginocchia. Ma non c’è nulla di cui sorprendersi. Rosanna rientra tra i tanti follower di ByoBlu – che conosce bene questo bisogno di sentirsi migliori degli altri che anima i propri lettori e lo sfrutta, dandogli esattamente quello che cercano – anzi oserei dire li rappresenta alla perfezione. E difatti è tra coloro che non scaricano Immuni ma in compenso si divertono a farsi i selfie con FaceApp… Perché è noto che i livelli di rispetto della privacy di FaceApp sono molto superiori a quelli di Immuni.

Non credo di poter aggiungere altro. Spero che il buon Messora sia fiero dei suoi follower.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!