Come alcuni di voi sapranno, principalmente andiamo a verificare in base alle segnalazioni ricevute, che siano via messaggi, mail o post su Facebook. Io tendo in realtà a scrivere su quello che mi pare e piace, ma stavolta ci hanno mandato un messaggio con allegata un’immagine che ho deciso di verificare:

Aggiungiamo altre foto all’album delle chiese trasformate in sale per comizi elettorali

Prima foto

Mi trovo quindi a fare un secondo giro dopo quello fatto da Michelangelo sui “comizi in chiesa”. In tanti si sono lamentati di altri comizi, ma mi capita sottomano questa immagine per la prima volta dalla pubblicazione dello scorso articolo. La prima immagine a sinistra è esattamente quella trattata nel precedente articolo:

Quindi non siamo in una chiesa consacrata, ma in una struttura rimasta chiusa per 38 anni, riaperta 14 anni fa dopo lungo restauro, e oggi destinata ad auditorium.

Chiunque può affittarlo dalla comoda pagina del Comune di Trani.

Non si tratta di una chiesa, ma una ex-chiesa adibita ad auditorium che può essere affittata da chiunque ne faccia richiesta:

La Sala di Comunità Auditorium San Luigi è stata inaugurata nel 2004, dopo un lungo restauro effettuato sulla struttura della vecchia chiesa di San Luigi, col fine di promuovere attività socio-culturali. La sala dispone di 100 posti a sedere.  Adiacente all’Auditorium è disponibile un’altra struttura sull’area dell’ex Conservatorio di S. Lorenzo inaugurata nel 2009, dove è possibile disporre, al piano terra, di una sala riunioni di 100 posti a sedere, mentre al primo piano è disponibile una sala riunioni di 50 posti a sedere. Sullo stesso piano sono disponibili altre tre stanze per varie attività culturali.

Quindi COMIZIO:    CHIESA: NO

 

Boldrini in chiesa

Proseguendo in verticale troviamo l’ex Presidente della Camera Laura Boldrini. Ecco la foto in grande:

Ci troviamo nella Chiesa Madre Maria di Terrasini alla Festa di Avvenire, quotidiano di ispirazione cattolica, il 14 Settembre 2017, dove Boldrini partecipa in veste di Presidente della Camera.

Quindi COMIZIO: NO   CHIESA:

Grasso in chiesa

Proseguendo dall’alto abbiamo l’ex Presidente del Senato Pietro Grasso:

Hmm, la location sembra la stessa della foto prima. Infatti lo è: sempre alla Festa di Avvenire, però il 2 settembre 2017, Pietro Grasso presenta il suo libro “Storie di sangue, amici e fantasmi”, oltre che presenziare come Presidente del Senato.

Come per Boldrini poco sopra COMIZIO: NO   CHIESA:

Bonino in chiesa

Arriviamo poi a Emma Bonino, ecco la foto intera:

Si tratta di un evento relativo alla “Campagna Ero Straniero” della Giornata Mondiale del Rifugiato, il 26 luglio 2017 all’interno del decimo anno dell’iniziativa “Una chiesa a più voci” organizzato dalla parrocchia di don Mario Marchioni, dove solitamente partecipano personaggi importanti e competenti, non necessariamente credenti, su tanti argomenti importanti. Qui trovate un’intervista radiofonica al citato don Mario, che spiega la presenza di Bonino all’evento.

Anche in questo caso COMIZIO: NO   CHIESA:

Renzi e il comizio

Arriviamo all’ultima foto dove si vede chiaramente Matteo Renzi e in prima fila Vincenzo De Luca:

Questo è l’unico dei cinque casi dove abbiamo un comizio in chiesa:

Dal predellino del treno Destinazione Italia al pulpito di una chiesa paleocristiana. Non era previsto, anzi tutto è stato organizzato all’ultimo istante. E né la Diocesi né la parrocchia ne sapevano nulla: una delle tappe del segretario del Pd Matteo Renzi, in giro per l’Italia a bordo del trenino democratico, è stata la chiesa della Ss. Annunziata di Paestum. Una location inusuale per la sua propaganda politica, dal sapore di predica vista la scenografia. Tra altare e crocifisso, ha raccontato il suo tour sui binari italiani, aneddoti di quando era a Palazzo Chigi, ha sponsorizzato “l’ottimo” lavoro dell’ex sindaco di Salerno e oggi Governatore Vincenzo De Luca e i risultati della collaborazione tra i due quando era premier, il masterplan per il Sud, ha attaccato il Movimento 5 Stelle e la sinistra. In altre parole, un comizio in chiesa, mancavano solo le bandiere di partito. Nulla di dissacrante ma certamente uno sgarbo nei confronti delle istituzioni religiose.

Il 26 ottobre 2017 Renzi si ferma, d’accordo con i politici locali ma senza avvisare l’organizzazione dell’evento “Borsa Mediterranea per il turismo Archeologico” e le autorità ecclesiastiche, durante il tour per l’Italia in treno organizzato dal PD.

Infine quindi abbiamo COMIZIO:   CHIESA:

Se nel primo caso abbiamo un chiaro comizio elettorale in un auditorium comunale e nel quinto caso un comizio elettorale “abusivo” in una chiesa, negli altri casi abbiamo tre interventi dove i politici sono stati invitati nelle chiese o in quanto figure istituzionali, o come autori, o per presentare le loro idee su argomenti specifici, rendendo ognuna di queste foto diversa dall’altra. Ricapitolando quindi l’unico “colpevole” tra i 5 politici risulta essere Renzi che ha approfittato di un evento senza che la diocesi fosse avvisata.

Ricordando che internet e i motori di ricerca sono vostri amici, se aveste altre foto da sottoporci continuate a segnalarcele.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!