Uno di quei tanti siti che affollano la nostra Black list ha titolato il 22 gennaio 2019:

Coppia di italiani aderisce al programma “ospita un migrante” – pestati dall’ospite

Ci volevano pochi secondi per scoprire la notizia originaria e rendersi conto della disinformazione messa in atto dal sito (registrato guarda caso in forma anonima per tutelarsi da possibili querele).

La notizia parte da un fatto di cronaca reale qui riportato nelle parole di Romagna Uno:

Dai primi accertamenti pare che la coppia italiana stesse ospitando da qualche giorno il nordafricano, ma per una serie di comportamenti inadeguati gli avrebbero imposto di lasciare la casa. Sembrerebbe che lui, invece, non avesse ottemperato alle volontà della coppia restando in casa contro la loro volontà, e da qui ne sarebbe nata la furiosa lite che dapprima ha coinvolto i due uomini, poi ha anche visto la partecipazione della donna che avrebbe colpito il nordafricano con una sedia e con una bottiglia. Sul motivo della lite, però, emergono incongruenze tra le diverse dichiarazioni, perché il nordafricano invece ha riferito che il litigio è scaturito per una divergenza nella spartizione e consumo di stupefacenti. Tutti e tre i personaggi in causa, infatti, sono conosciuti per essere dediti all’assunzione di droghe, e sono anche svariate volte restati coinvolti in altri reati.

Su tutte le testate che l’hanno riportata appare chiaro come siamo di fronte a un fattaccio legato al mondo degli stupefacenti. Guarda caso tutti e tre sono stati denunciati per rissa aggravata e percosse, secondo quando riporta il Corriere di Romagna.

Da nessuna parte si parla di programma “ospita un migrante” che è la classica invenzione inserita nel titolo dagli astuti (e xenofobi) autori, proprio per indignare i propri lettori e rendere la notizia più virale.

La foto usata da Notizie24Ore oltretutto non ha nulla a che fare col caso, no, si tratta della foto pubblicata a ottobre 2018 da una studentessa americana che denunciava le percosse subite per mano del suo fidanzato. Nel caso di cronaca italiana la donna coinvolta è stata trovata solo con alcuni graffi, ad avere la peggio pare sia stato proprio l’africano.

LEGGI ANCHE:  Parroco africano razzista verso gli italiani?

Condividere questa robaccia serve solo a indignare e parlare alla pance, evitatelo.

maicolengel at butac punto it

Se ti piace BUTAC, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!