Stavolta la “fatica” l’ha fatta tutta Noemi, che evidentemente ha una conoscenza delle attrici porno americane decisamente superiore alla mia. [È solo perché la dichiarazione più romantica mai sentita da parte del mio fidanzato è stata “Sei bella come Christy Mack agli albori“. E in effetti è un complimento non da poco. NdNoemi]

La pagina social “Buona e Sincera, Ma quando Serve Bastarda” pubblica questo meme:

Dove si vede una donna a letto col volto tumefatto. Le parole del meme riportano:

Questa è Cristina Macchi di Varese ed è stata assalita da un clandestino che l’ha ridotta così. Condividi se lo vuoi in galera!

Chi l’ha creato stava facendo una trollata decisamente evidente, come appunto spiegava Noemi in un suo post su Facebook:

 

Una pagina da QUASI UN MILIONE DI LIKE condivide una foto di Christie Mack, ex-pornostar americana pestata a sangue dal fidanzato (un lottatore di MMA dal suggestivo nome d’arte di War Machine) nel 2014, con una didascalia in cui si legge “Questa è Cristina Macchi di Varese, assalita da un clandestino che l’ha ridotta così. Condividi se lo vuoi in galera!”.

In questo modo la pagina, dal nome “Buona e sincera, ma quando serve bastarda”, riesce a spargere un po’ di sano odio razziale, contribuendo nel contempo a deviare l’attenzione dal fatto che la maggior parte delle violenze sulle donne vengono compiute proprio da familiari, fidanzati o mariti dai quali vengono maltrattate, picchiate e uccise (130 vittime solo l’anno scorso).

Ma la pagina  Buona e Sincera la trollata non l’ha capita, e ha condiviso la foto con queste parole:

Chissà se tutti quelli che hanno manifestato ieri al porto di Catania hanno figli!

In poche ore il numero di condivisioni è salito velocemente, Noemi ha segnalato subito (e non è la sola) che la storia era una bufala, ma evidentemente all’admin interessa far girare il contatore, non la corretta informazione. E come ben sappiamo indignare aiuta moltissimo nel raggranellare migliaia di visualizzazioni.

Ammetto che conoscevo poco la storia di Christy Mack, ma se volete potete approfondire qui.

maicolengel (ma decisamente più Noemi) at butac punto it [perché quando si parla di porno mettete sempre in mezzo me? NdN]

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!