Un video di oltre sei mesi fa ha fatto la sua ricomparsa in rete. Si vede un uomo con un bastone in mano colpire ripetutamente un’auto dei carabinieri.

L’uomo è rabbioso, e colpisce con tanta forza. Nel video si vede chiaramente un carabiniere assistere alla scena, senza fare nulla.

Il commento con cui il video viene condiviso è questo:

Prova a farlo negli Stati Uniti o più semplicemente in Francia più che in Germania o Svizzera e a Montecarlo o anche banalmente in Spagna
Ps : Per chi dice che doveva intervenire sparare o che è stato codardo : Si vede che nn ha la percezione di quello che sta succedendo in Italia se interveniva a mani nude Questo pregiudicato fuori e violento come era gli fracassava la testa ipotesi due estraeva la pistola d ordinanza se sparava in alto veniva indagato per uso illegittimo delle armi ed esplosioni pericolose ipotesi tre se sparava alla sagoma finiva in galera fino alla fine dei suoi giorni oltre pagare di tasca sua fior di risarcimento .. poi ti dico alcune cose che forse non sai

  • a ) è in vigore il reato di tortura che limita notevolmente la capacità operativa
  • b) Il radiomobile così come tutti i poliziotti non hanno pistole elettriche e proiettili non letali
  • c) non hanno manganelli ed il tonfa fatto in materiale plastico ( sennò fa troppo male) è in dotazione solo ai battaglioni schierati in ordine pubblico
  • d) prendono uno stipendio di circa 1400 euro se vengono indagati il più delle volte vengono sospesi dal servizio fino a conclusione del processo che come sappiamo in Italia può durare anni ed anni peccato che dopo un anno di sospensione dal servizio vanno prima in riduzione al 50% dello stipendio poi dopo il secondo a zero !!!

La magistratura sempre di più sembra giustificare i delinquenti per bastonare i bravi cittadini e ne abbiamo
Mille esempi .. per cui cosa doveva fare ? O cambiano leggi ,regole d ingaggio equipaggiamenti ,armamenti o purtroppo sarà sempre peggio i carabinieri nn sono super eroi ma padri di famiglia come tutti!

Vorrei prima di tutto chiarire che il reato di tortura non ha nulla a che fare con quanto vediamo nel video, chi ne sta parlando non ha la più pallida idea di cosa si tratti evidentemente.

Raptus di violenza

Indignare è la regola principale, peccato farlo senza raccontare i fatti. Secondo quanto è possibile reperire in rete l’uomo nel video è un pregiudicato di 32 anni, condannato agli arresti domiciliari. La scena che vediamo ce lo mostra in preda a un raptus di follia. Secondo le fonti si sarebbe trattato dell’ennesimo controllo nella stessa giornata a causare il suo raptus. Nulla di giustificabile, sia chiaro, difatti l’uomo è stato arrestato subito dopo il gesto vandalico. Il carabiniere che si vede nel video è in attesa dei rinforzi chiamati, non inerme per paura di conseguenze, ma solo inattivo, perché non avrebbe senso mettersi a discutere con un uomo armato di bastone quando questi è chiaramente fuori di testa. E sparargli, considerando che non è una minaccia per nessuno ma solo per l’automobile… perché? Un carabiniere dovrebbe sparare a una persona, che potrebbe avere problemi psichiatrici, per evitare danni alla macchina di servizio?

Questione di civiltà

Negli Stati Uniti gli avrebbero sparato addosso? Non lo so, come non so come si sarebbero comportati negli altri Paesi europei nominati, ma dubito che lo sappia l’eminenza grigia che ha scritto quel post pieno di inesattezze (se non vere e proprie falsità), come dubito anche che nei protocolli delle forze delle ordine americane, francesi o spagnole sia indicato di sparare a chi sta danneggiando delle proprietà. Di sicuro, in Italia in un caso dove non è a rischio l’incolumità di nessuno, un agente delle forze dell’ordine in servizio deve attendere i rinforzi per poi intervenire.

Diffondere disinformazione per indignare andrebbe punito dalla legge.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Può bastare anche il costo di una mazza da baseball!