villanovaforru

La pagina di Facebook “Questa è l’Italia di oggi” ha postato un video in cui uomini di colore assaltano l’interno di una struttura. La didascalia del video dice così:

Villanovaforru (Sadegna): MIGRANTI ASSALTANO la struttura contigua all’HOTEL che li ospita gratuitamente. In rivolta perché non ricevono le sigarette e “poket money”, le loro proteste sono subito state accolte dalla questura che ha ceduto immediatamente alle richieste.

cattura

Guardando il video con attenzione possiamo però vedere che qualcosa non quadra. Innanzitutto la storia non ha nessun riferimento se non il Villanovaforru ed è scritta in un italiano approssimativo. Non si fornisce alcuna prova di ciò che si afferma. Inoltre la data del 19 novembre 2015 viene scritta all’americana (11/19/15), con il mese prima del giorno, e questo fa pensare che questi fatti non siano avvenuti in Italia; oltre all’abbigliamento degli uomini, che sono in maglietta a maniche corte, mentre in Sardegna (come anche nel resto d’Italia) a novembre non fa ancora così caldo.

Non è che, dunque, qui sia stato applicato il trend (in continua crescita) di prendere un video a caso dalla rete in cui uomini di colore si comportano male e farli passare per immigrati in Italia con lo scopo di indurre sdegno razzista nei loro confronti?

Beh, sì. Questo è il video originale:

Qui viene chiaramente indicato che i fatti sono avvenuti in un caffè nella città di Pretoria, capitale amministrativa del Sudafrica, e i protagonisti sono degli studenti in rivolta. E vi prego di non meravigliarvi se, nonostante siamo in Africa, il gestore del caffè è bianco, perché il Sudafrica è un paese fortemente multietnico: non a caso, sin dalla fine dell’apartheid, questo Paese è informalmente chiamato Rainbow Nation.

Immagino che ora abbiate aggiunto una nuova pagina alla vostra lista delle pagine di Facebook da cui stare alla larga. Mi rendo conto che ce ne sono tante. Sappiate comunque che non metterò mai in discussione che chi ha assaltato quel caffè abbia fatto un gesto da condannare.

Shadow Moon

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!