alieni

Domenica piovosa qua al nord e lenta sul fronte news. A un certo punto uno squarcio nella monotonia grazie al Fatto Quotidiano:

papa1

WikiLeaks, “il Vaticano sa dell’esistenza degli alieni”. La rivelazione dell’ex astronauta Mitchell

Purtroppo non posso offrirvi lo screenshot del titolo direttamente dall’articolo in quanto il FQ lo ha stranamente rimosso:

alieni

Ma con i potenti mezzi che gli articoli fatti per integrarsi con Facebook mi hanno offerto posso comunque produrre prove visive e il testo:papa3

Una mail del gennaio 2015 dell’ex membro dell’equipaggio dell’Apollo 14 è stata intercettata dai whistleblower. Il destinatario del messaggio era l’attuale direttore della campagna elettorale di Hillary Clinton, il cui staff però replica: l’associazione di Julian Assange “è manovrata dalla Russia che vuole far vincere Trump”

La rivelazione l’ha fatta Edgar Mitchell, il sesto uomo a mettere piede sulla Luna. E avrebbe del clamoroso: il Vaticano è consapevole dell’esistenza di forme di intelligenza extraterrestre. L’ex astronauta, morto nel febbraio 2016, lo ha affermato in una mail risalente al gennaio 2015, e resa nota da WikiLeaks nelle scorse ore, insieme ad altri 2mila messaggi riservati.

Secondo Express Uk la mail incriminata era stata inviata da Mitchell a John Podesta, l’attuale direttore della campagna elettorale di Hillary Clinton. Mentre parlava di un imminente incontro, e degli argomenti che vi si sarebbero trattati, Mitchell scriveva al suo destinatario: “Il mio collega cattolico Terri Mansfield ci… aggiornerà sulla consapevolezza del Vaticano rispetto all’ETI”, ovvero le forme di intelligenza extraterrestre. Mitchell non è nuovo a dichiarazioni su questo argomento: sin dalla metà degli anni ’90, l’ex membro dell’equipaggio dell’Apollo 14 si era detto sicuro dell’esistenza degli UFO, anche in virtù di fonti militari che aveva potuto consultare.

La pubblicazione dell’ultima serie di messaggi riservati suscita polemiche nello staff di Hillary Clinton: in particolare, il coinvolgimento di John Podesta viene considerato un tentativo di screditare gli uomini di fiducia dell’ex first lady. Dalla direzione della campagna presidenziale della candidata democratica hanno replicato denunciando che alcuni agenti dell’intelligence russa stanno utilizzando WikiLeaks per “immischiarsi nelle nostre elezioni” e aiutare Donald Trump ad essere eletto alla Casa Bianca. Un portavoce è andato anche oltre, attaccando direttamente Julian Assange, affermando che lo scopo del fondatore di WikiLeaks è quello di “danneggiare” la Clinton.
In un altro messaggio intercettato dai whistleblower, Mitchell avverte Podesta della probabilità che un nuovo conflitto scoppiare nello spazio. “Possiamo ragionevolmente ritenere – scrive l’ex astronauta – che siamo più vicini che mai ad una guerra nello spazio. La maggior parte dei satelliti che orbitano intorno alla Terra appartengono appartengono a Stati Uniti, Cina e Russia. E i recenti test di armi anti-satellite – prosegue Mitchell – non aiutano esattamente a rasserenare il clima di paura”.

OK. La fonte citata, Express UK, in realtà è il Sunday Express, l’articolo lo trovate qui e le informazioni sono le stesse. Il dettaglio che può sembrare incredibile ai più è che queste email a Podesta esistono. Ecco la più recente:

Dear John, Because the War in Space race is heating up, I felt you should be aware of several factors as you and I schedule our Skype talk. Remember, our nonviolent ETI from the contiguous universe are helping us bring zero point energy to Earth. They will not tolerate any forms of military violence on Earth or in space. The following information in italics was shared with me by my colleague Carol Rosin, who worked closely for several years with Wernher von Braun before his death. Carol and I have worked on the Treaty on the Prevention of the Placement of Weapons in Outer Space, attached for your convenience. NEW GREAT NEWS: Federal Minister for Planning, Development and Reforms Ahsan Iqbal proposed cooperation in space technology between Pakistan and China as part of the historic declaration, saying it will take the Pak-China relations to new heights. http://tribune.com.pk/story/937041/cooperation-20-mous-worth-2-billion-signed/ A consortium of 35 Chinese companies was also formed that will invest in Pakistan: Pakistan and China on Wednesday signed 20 memoranda of understanding (MoU) worth $2 billion…emphasis on sustainability ________________________________________________________________

The Cosmic Consequences of Space Weapons: Why they Must be Banned to Preserve our Future FULL ARTICLE: http://consciousreporter.com/global-agendas/treaty-ban-weapons-space-urgently-needed/ ________________________________________________________________

WAR IN SPACE… War in space isn’t considered fantasy anymore http://www.aol.com/article/2015/08/12/war-in-space-isnt-considered-fantasy-anymore/21221875/ ___________________________________________________________________

PREPARING FOR WAR IN SPACE (articles below): http://www.outerplaces.com/science/item/9578-anti-satellite-missiles-and-international-tensions-see-us-china-and-russia-preparing-for-war-in-spaceAnti- Satellite Missiles and International Tensions See US, China and Russia Preparing for War in Space ____________________________________________________________

http://www.scientificamerican.com/article/war-in-space-may-be-closer-than-ever/??ftcamp=crm/email//nbe/FirstFTEurope/product War in Space May Be Closer Than Ever China, Russia and the U.S. are developing and testing controversial new capabilities to wage war in space despite their denial of such work By Lee Billings | August 10, 2015 _____________________________________________________________

http://www.express.co.uk/news/world/597809/Anti-satellite-weapons-space-war-Earth-Russia-China-United-States World War Three in SPACE? Fears over rise in anti-satellite weapons created by Russia A HUGE rise in anti-satellite weapons being developed by world powers has sparked fears the West could soon be embroiled in a fully-fledged war with Russia and China in outer space. ____________________________________________________________

War in space isn’t considered fantasy anymore http://www.aol.com/article/2015/08/12/war-in-space-isnt-considered-fantasy-anymore/21221875/ We’re arguably closer than ever to war in space. Most satellites orbiting Earth belong to the U.S., China and Russia. And recent tests of anti-satellite weapons don’t exactly ease the scare factor. It sounds like science fiction, but the potential for real-life star wars is real enough. It’s just not new. Fears of battles in space go back to the Cold War and several initiatives, like President Reagan’s “Star Wars” missile-defense system. Deputy Defense Secretary Robert Work spoke to Congress in June about the threat. He said during a speech the technology the U.S. developed during the Cold War allows it “to project more power, more precisely, more swiftly, at less cost.” Take a moment to think about everything satellites do. GPS, surveillance and communications all depend on them. And the Scientific American notes you can disable satellites without missiles. Simply spray-painting lenses or breaking antennas is enough. President Obama requested $5 billion for space defense in the 2016 fiscal budget. And a former Air Force officer told the Scientific American most of the United States’ capabilities in space have been declassified to send a clear message: There are no rules for war in space.

Best regards, Edgar

Edgar D. Mitchell, ScD Apollo 14 astronaut  6th man to walk on the Moon

Zero Point Energy Consultant

Mentre qui trovate la prima:

Dear John, As 2015 unfolds, I understand you are leaving the Administration in February.

It is urgent that we agree on a date and time to meet to discuss Disclosure and Zero Point Energy, at your earliest available after your departure.

My Catholic colleague Terri Mansfield will be there too, to bring us up to date on the Vatican’s awareness of ETI. Another colleague is working on a new Space Treaty, citing involvement with Russia and China.

However with Russia’s extreme interference in Ukraine, I believe we must pursue another route for peace in space and ZPE on Earth. I met with President Obama’s Honolulu childhood friend, US Ambassador Pamela Hamamoto on July 4 at the US Mission in Geneva, when I was able to tell her briefly about zero point energy. I believe we can enlist her as a confidante and resource in our presentation for President Obama.

I appreciate Eryn’s assistance in working with Terri to set up our meeting. Best regards, Edgar Edgar D. Mitchell, ScD Chief Science Officer & Founder, Quantrek Apollo 14 astronaut 6th man to walk on the Moon

Ma quindi è tutto vero? Non proprio, perché del caro Mitchell mi ero già occupato l’anno scorso e le premesse non sono proprio buonissime. Chi è Mitchell? Edgar è un ex astronauta NASA che ha partecipato alle missioni Apollo e, come scrive nella email qua sopra, è stato sulla Luna. Questo gli conferisce una notevole autorevolezza, a parole, ma negli anni si è contraddistinto per altro, tipo la sua esperienza savikalpa samādhi nello spazio, l’essere guarito da un cancro grazie ad un guaritore a distanza, un litigio con la NASA in quanto aveva rubato una delle fotocamere delle missioni spaziali. Più volte si è lasciato andare a dichiarazioni sugli alieni negli ultimi anni, sia in interviste alla radio che interviste ai giornali, mai presentando prove, ma solo pettegolezzi e, come nella mail, link ad altri articoli online. Il fatto che il Vaticano sappia degli alieni lo dice un “collega cattolico” che immagino parli col Papa tutti i giorni…

Carol Rosin compare nella mail a Podesta ed è la socia di Mitchell in progetti fantastici come la Space Preservation Act, una proposta di legge USA per proporre il ban di armi fantascientifiche per evitare conflitti spaziali con gli alieni, dove venivano citate anche le scie chimiche. Vi consiglio di leggere il mio vecchio articolo a riguardo di due anni fa: Scie chimiche: ancora e sempre peggio se volete vedere quanto sia profonda la tana del bianconiglio.

Nella prima mail potete trovare anche gli allegati treaty-august-2015 e talking-points-july-to-update dove ancora perseverano con il trattato di pace spaziale. Ora, non basta dire che gli alieni esistono, che il Papa ne sia a conoscenza e di avere energia gratis perché queste cose diventino vere. Se io scrivo una email a Obama nella quale dico che Putin ha le astronavi e una base su Marte, questo non lo rende vero. Bisognerebbe avere qualche elemento in più, tipo prove, non i vaneggiamenti di un astronauta.

Oltretutto Mitchell non dice che il Vaticano e il papa abbiano informazioni sugli alieni, ma solo che:

My Catholic colleague Terri Mansfield will be there too, to bring us up to date on the Vatican’s awareness of ETI

La mia collega/il mio collega cattolica/o Terri Mansfield sarà presente per aggiornarci sullo stato della consapevolezza sulle intelligenze extra terrestri del Vaticano.

Che significa tutt’altro, e cioè che loro stanno presumendo, o millantando, che il Vaticano sappia. Mitchell e Rosin sono al livello “ciarlatani con agganci” che cercano semplicemente finanziatori per i loro vaneggiamenti. Affidabilità della storia? Zero totale. Vorrei anche mettere in risalto una frase della mail più recente:

Remember, our nonviolent ETI from the contiguous universe are helping us bring zero point energy to Earth. They will not tolerate any forms of military violence on Earth or in space.

Ricordate, gli alieni del nostro universo ci stanno aiutando a portare sulla terra l’energia di punto zero. Non tollereranno nessuna forma di violenza sulla Terra o nello spazio.

Se gli alieni stanno aiutando Mitchell e Rosin a portare “l’energia di punto zero” sulla terra, sono o non sono già in contatto con loro? Secondo me no, anche perché si cercano ancora conferme col Vaticano e non si parla mai di esperienze in prima persona. Stiamo parlando di fuffari di alto livello che semplicemente hanno conoscenze importanti in certi ambienti, e dove diavolo è la mia Gravity Gun se la ZPE è già pronta? Uscirà in bundle con Half Life 3?

Complimenti al FQ per dare spazio a queste informazioni molto importanti e per cancellare gli articoli invece di correggerli.

Sono pronto a rimangiarmi tutto non appena presenteranno le prove di quello che sostengono, ma non contateci.

PS: vorrei farvi notare la mail di Edgar Mitchell: [email protected] Mah.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!