Mi sono trovato con il like su una classica pagina che sfrutta trucchetti di vario genere per raggranellare visualizzazioni. “Link per tutti da condividere” questo il titolo della paginetta, che fossi in Facebook farei chiudere alla svelta.

La ragione per cui la pagina mi è apparsa in evidenza è che stanno condividendo un video divenuto davvero virale:

Titolo del video condiviso in origine dalla pagina World News il 4 aprile 2018. Peccato che il video che mostra dei soggetti di colore sul tetto di un camion della catena Spar non venga da Marsiglia, e neppure dall’Europa.

Sul camion si legge “Our Journey to Safety”, la guida del camion è a destra, e sulla fiancata si riesce a leggere Academy of Learning. Andando a cercare, in pochi secondi ci si accorge che si tratta di un’iniziativa che viene dal Botswana o dal Sud Africa. Decisamente lontano da Marsiglia.

Guarda caso basta cercare per trovare il video corretto, pubblicato il 2 aprile 2018, che spiega appunto che ci troviamo di fronte ad un gruppo di manifestanti che ha deciso di assaltare il camion della Spar, in Sud Africa:

 

Qui trovate gli articoli di cronaca relativi a quest’episodio. Sia chiaro, la situazione in Sud Africa è complessa, non siamo di fronte a proteste di immigrati, ma a un confronto che vede bianchi e neri fronteggiarsi da tempo, in maniera violenta.

Trasformare quello che si vede nel video in qualcosa di diverso per attaccare i migranti che arrivano in Europa è avvelenare il pozzo, cosa che stanno facendo la pagina Link per tutti da condividere (oltre 200mila like) e la pagina World News. Entrambe, se Facebook fosse davvero interessato alla lotta alle fake news, andrebbero chiuse, perché dimostrano ampia malafede. Cancellare il video incriminato (come credo stiano facendo) dopo che ha superato il mezzo milione di visualizzazioni in un giorno serve a poco. Andrebbe rimosso sostituendolo con un messaggio che appaia nelle bacheche di chi l’ha condiviso, qualcosa del tipo:

Sono stato avventato, ho condiviso un video che non era quello che sembrava, scusate!

Ma sappiamo che non succederà!

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!