Mammo

 

Bufala vecchia, e con un retrogusto di Arnold Schwarzenegger!

Sembra una notizia incredibile e senza precedenti. A Roma, è nata la prima bambina frutto di un utero artificiale maschile. Come recita l’articolo:

“E’ nata ieri dopo parecchie ore di travaglio e con un parto cesareo, la prima bimba partorita da un uomo. Si chiama Eva, è una femminuccia di oltre tre chili e 200 grammi e sta in buone condizioni di salute. L’incredibile evento è stato festeggiato nella città di Roma, dove la piccola è nata. Dopo alcune ore con il fiato sospeso ad attendere l’esito dell’intervento la popolazione è esplosa in manifestazioni di gioia con caroselli in piazza e brindisi

Quasi impossibile, vero? Sembra, pari pari, il film Junior. E, infatti, si tratta di una vecchia bufala, che risale al 2008.

L’uomo ritratto nella foto è Thomas Beatie, attivista per il movimento transgender e fu Tracy. Dato che voleva dei figli, e sua moglie non poteva rimanere incinta per un’isterectomia, decise di conservare gli organi riproduttivi femminili, al momento del cambio di sesso. In seguito, Thomas  ha avuto altri due figli.

La bufala nacque sul Metro, uno dei giornali free press più noti. Faceva parte di un’iniziativa rivolta ai lettori, gli si chiedeva di inviare possibili notizie provenienti dal futuro.

Iniziativa simpatica e d’effetto, visto che ancora oggi tantissime persone ci cascano con entrambi i piedi!

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!