L’Italia è un Paese ad alto rischio sismico.

Se non ve l’ha insegnato nessuno a scuola forse è il caso che ripassiate un po’ la questione. Perché non è possibile che, ogni due per tre, ci siano siti e testate che pubblicano titoloni come questi:

Terremoto sul Marsili, il vulcano sommerso nel Tirreno. «Avvertito alle Eolie»

Terremoto Italia: la terra sta continuando a tremare senza sosta. Numerose le scosse avvertite dalla popolazione. Dati ufficiali

Forte terremoto nel Tirreno meridionale, nell’area del Marsili e dei vulcani sommersi

Senza far presente ai propri lettori che il nostro Paese trema ogni giorno. Con zone che sono a alto rischio sismico ben identificate:

Non sono io che lo dico, che sono onestamente un signor nessuno. Ve lo spiega l’INGV, che è l’unico posto dove andare a cercare se volete notizie serie sulle scosse sismiche.

Vediamo di capirci meglio, le testate che riportano i dati sul terremoto con epicentro nell’area del vulcano sommerso non stanno raccontando bugie, è vero che il 16 maggio alle 16:45:01 è stata avvertita una scossa d’entità 3.3 nell’area. La scossa era a 363 km di profondità. Nella stessa zona ce ne sono stati altri, anche decisamente più intensi, come quello del 7 marzo 2018, magnitudo 4.4, profondità 379 km. E ancora il 2 novembre 2017 con magnitudo 3.7, profondità 468 km.

Ma basta andare sul sito dell’IGNV per accorgersi che ce ne stati tanti altri negli ultimi 90 giorni, di magnitudo anche decisamente superiore.

  • Montecilifone (CB), il 25 aprile 2018, alle 11:48, magnitudo 4.3 profondità 29 km.
  • Pieve Torina (MC),  il 4 aprile 2018, alle 19:45, 8 km di profondità, magnitudo 4.
  • Forni di Sopra (UD), il 25 febbraio, magnitudo 3.8, 8 km di profondità.

E scorrendo l’elenco dell’INGV la lista è lunga, il nostro Paese è sempre attraversato da scosse.

Questo non significa: state tranquilli, non succede nulla. Tenere ben saldo in mente che determinate zone del nostro Paese sono ad alto rischio sismico è importante. Essere pronti, non farsi cogliere impreparati è basilare per potersi mettere in salvo in caso di pericolo.

LEGGI ANCHE:  L'importanza degli alimenti organici

Gli articoli sensazionalistici sul tema non fanno altro che amplificare l’effetto di “Al lupo al lupo” col rischio che alla fine quando il pericolo fosse reale la gente potrebbe prendere l’avviso sottogamba.

Non credo sia necessario aggiungere altro

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!