Ci sono due pagine che ieri hanno lavorato moltissimo a livello social media manager, due pagine molto simili fra loro. Una però è una pagina ufficiale, INPS per la famiglia, l’altra è una pagina troll, INPS per le famiglie.

Entrambe le pagine ieri hanno risposto alle domande dei cittadini sul Reddito di Cittadinanza. I social media manager hanno avuto un bel po’ da fare, ma mentre quelli della pagina ufficiale, pur sotto un altissimo livello di stress, sono riusciti nella maggior parte dei casi a portare a casa la pagnotta*… Quelli della pagina fake erano chiaramente lì per prendere per i fondelli chi ci cascava.

Invitiamo chi non è soddisfatto dell’attuale remunerazione del reddito di cittadinanza, a non praticare parassitismo economico ma a trovare una vera occupazione produttiva
Utente: Flat Tax + aumento IVA significa che chi sta meglio paga di più. Meno servizi, più privilegi, per pochi. Dopo la beffa del rdc sta arrivando quella di Iva e Flat Tax. Noi intanto ce la prendiamo coi migranti. INPS per le famiglie: Chi sta meglio non è un fottuto parassita. Vai in Africa se ti piace così tanto il terzo mondo.

Il profilo falso è andato avanti a lungo, per arrivare al prevedibile epilogo, quando il profilo ufficiale si è accorto che c’era qualcosa che non andava.

INPS per la famiglia: Chiediamo gentilmente alla pagina falsa qua sopra di rimuovere il commento. La pagina giusta è questa INPS per la Famiglia (al singolare)

Alcune testate che hanno riportato alcuni dei commenti apparsi ieri sulle pagine dell’INPS non si sono resi conto di essere di fronte all’opera di due soggetti diversi… (anche se a me farebbe molto ridere l’idea del social media manager di una pagina istituzionale che apre anche l’altra pagina per rispondere quello che non può scrivere nelle sue funzioni ufficiali). Al momento il profilo troll pare essere svanito. Per distinguerlo da quello originale tenete presente che quello ufficiale ha la V di account verificato. Il troll ovviamente no.

Sia chiaro, anche a troll svanito la pagina ufficiale ci regala qualche perla che non va dimenticata:

 

*la professionalità è un’altra cosa: non è il modo corretto di gestire i commenti in una pagina istituzionale, l’impressione è che chi stava rispondendo non fosse preparato a gestire né la pagina né l’affluenza data dalla situazione [ndNoemi]. Vera Gheno ha scritto un interessante post sull’argomento.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su Paypal! Può bastare anche il costo di un caffè!