TUMORE-11BAMBINI

A volte mi domando se la gente prima d’accedere a Facebook accenda oltre al computer anche il cervello.

Ma evidentemente ho aspettative troppo alte sul pubblico di utenti della rete in Italia.

Perché non è possibile che si veda circolare una foto come questa e senza domandarsi nulla la si pigli per buona:

12552770_531755653672721_1224710917468944252_n

Non è proprio possibile.

Vediamo di fare chiarezza sulle due foto che compongono l’immagine. Quella che vedete nella foto di sopra è una donna messicana prima di venire operata di un tumore alle ovaie. Tumore del peso di circa 60 chili a quanto riportano le cronache. Operata nel 2014.

tumoremessicana

Gli undici neonati della foto di sotto invece sono nati in un ospedale indiano, nel 2011. Per esser più precisi sono tutti gli 11 nati di quell’ospedale, in una data speciale, l’11/11/11 . la storia degli 11 neonati è curiosa, perché si tratta di 11 bambini nati da fecondazione assistita, 11 bambini che le mamme hanno scelto di far nascere in un giorno per loro speciale.

Indian-Woman-Gave-birthto-11-children-2

Per curiosità ad oggi il parto plurigemellare da record è arrivato a quota 9(anche se subito dopo due dei bambini sono morti e la maggioranza degli altri ha avuto gravi disabilità per il resto della vita). Undici in una botta sola sarebbe davvero il record dei record.

Spero che comunque abbiano evitato di andare a vedere il relativo film dedicato alla data palindroma! Non era proprio un film da partorienti:

Tornando alla nostra bufala, che posso dire di più: qualche genio ha preso le due immagini (una del 2014 e l’altra del 2011) le ha unite e diffuse online, il motivo? Boh, forse solo per divertimento, o magari per attirare gente su una pagina social.

Non posso dirvi con precisione il perché ci siano soggetti che si divertono così, se le ragioni siano economiche (attirare uTonti su pagine social vuol dire aumentarne il valore) o se siano solo goliardiche (può esser divertente vedere quanti amici cascano in queste cose), ma so che ci vogliono veramente 5 minuti 5 per sbufalarle. Imparare a farlo può migliorare il vostro usare internet e i social network in particolare.

Due strumenti davvero utili e alla base di qualsiasi verifica dei fatti sono Google Image Search e TinEye.

Non adattatevi al gregge, non seguite la massa, imparate ad usare internet nella maniera corretta, eliminate dalla rete di amici quelli che non lo sanno fare, o magari insegnate loro come verificare i fatti.

maicolengel @ butac.it