Ohhhhh qui siamo nella più totale disinformazione, ma proprio totale eh….
Scienza di confine ci delizia con un articolo dove vorrebbero farci credere che la Farina bianca sia il killer silenzioso delle nostre vite, lo fanno con un lungo articolone dove ci raccontano la storia della Farina, di come si è arrivati alla farina che usiamo oggi, di come sia trattata e avvelenata con strumenti descritti come simili alla candeggina.Trasformazioni genetiche per merito di agronomi italiani negli anni 50 e 60, insulina, diabete chi più ne ha più ne metta, se si può fare disinformazione bisogna farla bgene, e quindi tutti gli elementi dei complotti vanno aggiunti…l’unica cosa che non ho trovato è una menzione alla Monsanto, ma se la saranno tenuta per una prossima puntata.

Il punto chiave comunque di tutto l’articolo sta in queste poche righe, che spiegano bene PERCHE’ secondo loro la farina bianca è questo killer silenzioso…

Il motivo è semplice: la farina usata per fare il pane bianco è sbiancata chimicamente, proprio come quando usi la candeggina per sbiancare i tuoi vestiti. Così, quando mangi il pane bianco, mangi anche i residui chimici degli sbiancanti.

 

Peccato che si scordino di dire che fin dal 1998, l’uso di sbiancanti nelle farine europee sia VIETATO come riporta The Bread and Flour Regulations 1998…che dire, non trovo sensato stare a sbufalare qualcosa che di base poggia le sue fondamenta su una storia FALSA…vi riporto il monito dell’Unione Europea nella regolamentazione sulle farine:

 

 the use of the flour bleaching agents, e.g. chlorine and chlorine dioxide is no longer allowed. Therefore claims for the use of unbleached flour are meaningless and should be avoided. 

E guarda caso ci spiegano chiaramente che l’uso dei termini unbleached (non sbiancato) è da evitare in quanto viste le normative vigenti è senza senso…il che ci porta a dire che è meglio evitare di comperare Farine che dichiarano di non esser state trattate, visto che TUTTE LE FARINE devono rispettare la stessa normativa, e quindi anche quelle che non dicono nulla non hanno subito trattamenti sbiancanti, di solito chi lo urla sulla confezione è perché spera che tu sia disposto a pagare di più per un claim che tanto non vuol dire nulla.

Qui trovate la normativa in vigore in Europa, ripubblicata dal Governo Inglese nel 2002:
http://www.food.gov.uk/multimedia/pdfs/breadflourguide.pdf

E anche per questa, grazie a Tania Sanviti, oggi era scatenata nel segnalare bufale!

maicolengel at butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!