webitaliani

Ci hanno segnalato una pagina di Facebook intitolata Web Italiani. Una pagina in cui dicono di voler combattere questo “stato infame” che “non tutela gli italiani”.

Diamo un’occhiata alle immagini e agli articoli che condividono, sempre dai soliti siti di news fuffare.

Sono quasi tutte contro i politici e le religioni che a loro non piacciono, oltre che contro gli immigrati. Ops, ma alcuni articoli, oltre ad essere palesemente di parte e decisamente xenofobi, menzionano VoxNews e Riscatto Nazionale come fonti, siti da tempo presenti nella nostra blacklist.

webit4
Un esempio tratto dal sito Newsitalys. Fonte: VoxNews.

Tralasciando la fonte della “notizia”, essa è priva di qualsiasi prova, quindi perde tutta la credibilità (agli occhi di chi non è un analfabeta funzionale, almeno), e in questo sito non è certo l’unica ad essere fatta in questo modo.

Già posso dire che di questa pagina non mi fido.

Ora guardiamo le immagini… quasi tutte con scritto in fondo “Condividi se sei incazzato” o “Condividi se sei d’accordo”, da classiche immagini che diventano virali su Facebook.

13178966_798037793665747_4220328098085540426_n

“Incredibile ma vero!”, ma se è incredibile sarà perché non è vero. Si parte con un’inesattezza bella e buona: Elisa Simoni non può essere considerata cugina di Renzi, perché solo i loro nonni erano cugini e quindi si tratta di una parentela di ottavo grado, mentre la legge italiana considera la parentela solo fino al sesto grado. E secondo, chi avrebbe stabilito che la ragazza in basso è una “giovane laureata italiana senza raccomandazione” eccetera eccetera? Non dico che questi problemi non esistano, ma ciò non vi giustifica ad inventarvi le notizie basandovi su foto a caso.

Che strana pagina di Facebook. Qui si è passato il confine che separa il sostenere un politico piuttosto che l’altro dall’accusare senza fondamento i politici che stanno antipatici solo per tirare acqua al proprio mulino: in altre parole, fare pseudopolitica. La filosofia di questa pagina è quindi: “Viva gli italiani, tutto il resto fa schifo e i nostri politici stanno aiutando lo schifo e non noi.” Ma se la pseudopolitica funziona è perché, purtroppo, la gente che la segue come se fosse politica vera esiste. La risposta alla pseudopolitica è sempre la stessa: non importa se il governo è buono o cattivo, non potete comunque inventarvi le cose per portare acqua al vostro mulino.

Ragionate con la vostra testa, non sostenete o avversate qualcuno solo perché ve lo dice qualcun altro, se avete l’intelligenza di capire da soli quale fazione sostenere, fatelo e smettete di credere a chi si diverte ad ingannarvi e a prendervi in giro.

Antonio Pompò

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!