Cacchio questa sta circolando davvero tanto, me l’avete segnalata in tanti, qualcun’altro più veloce di me ha provveduto a darvi qualche info a riguardo…Ma proviamo anche noi a fare chiarezza!

Sta circolando questa storiella che racconta (senza prova alcuna) che su due scatole di bastoncini Findus (quando si nomina una marca senza portare VERE prove si è sempre di fronte al sospetto bufala creata ad hoc per attaccare la marca stessa) comperate al supermercato Carrefour di Genzano Roma siano stati trovate tracce dell’anisakis, un parassita che vive nelle interiora dei pesci.

Partiamo col dire che anche fosse vera la storiella l’anisakis dopo un ciclo di ore a meno 18 gradi cessa la sua vita e smette di esser un parassita pericoloso, e lo stesso succede in fase di cottura, basta cuocere il pesce (fresco in questo caso) per più di dieci minuti per eliminare rischi alla salute. L’unico caso in cui l’anisakis rappresenta davvero un rischio è se il pesce è consumato fresco e crudo come nel sushi!

Detto ciò la storiella che gira puzza comunque di bufala, se davvero si è trovato perché non si sono contattati i NAS o l’ASL invece che il call center Findus? perché non si è scritto a testate nazionali portando le prove di quanto detto? Invece a parte la foto che circola sui social network non ho trovato tracce ufficiali della cosa da nessuna parte. Imparate, è buona cosa fare foto per documentare un danno o un ingiustizia, ma subito dopo foto e prove vanno portate alle autorità…NON POSTATE SU FACEBOOK. Potete fare anche quello non dico di no, ma se fossi nella Findus credo vi farei causa…visto che fino a prova contraria è la vostra parola contro la loro!

Un’aggiunta che riporto da uno dei commenti su FAcebook:
ma pure se fosse vera, il problema ‘e diverso: se questi han trovato una larva di anisakis morta non vuol dire che alla Findus o in qualunque altra marca di bastoncini c’e’ pesce marcio coi vermi, come molti sembrano aver capito

L’anisakis si sviluppa nel pesce fresco (quando e’ tempo di acciughe le pescherie raccomandano sempre di surgelarlo per almeno 24h a meno 20 gradi prima di prepararle tipo all’ammiraglia, e la normativa prevede che anche i sushi restaurant debbano prima abbattere il pesce a quelle temperature per quei tempi), quindi non c’e’ da pensare “fa i vermi perche’ e’ marcio”)

Oltre a questo, i bastoncini vengono prodotti da merluzzo pulito, tritato e pressato sui pescherecci, congelato e poi tagliato. Si vede che nel tritare questo e’ rimasto intero, ma non e’ che per fare i bastoncini spulcino via una larva alla volta:” semplicemente chi non li ha mai notati se li ‘e mangiati tritati!

Grazie per l’aiuto ad Alessandra Barbieri!

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!

Previous articleBufala blasfema?
Next articlePapa Ratzinger baby killer?
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.