L’euro non è una porta scorrevole, è la porta della prigione che abbiamo chiuso a tripla mandata; e tanto peggio per voi, carcerati, se morirete di disoccupazione, fame e freddo…

…La gente come me ha investito tutte le sue fortune, la sua autorità, carriere e prestigio nella costruzione dell’euro. Se l’euro si spacca, noi persone veramente importanti andiamo a pallino: perdiamo tutto, prestigio, carriere, autorità, soldi e potere. Perciò non ci sarà mai un’uscita dall’euro. Troppo grande è il capitale politico che ci abbiamo investito.

Queste affermazioni stanno circolando  online già da aprile 2013, data in cui Mario Draghi le avrebbe rilasciate, ma a chi? Boh. L’unica persona che le riporta si chiama Maurizio Blondet, e contro Draghi e l’Unione Europea Blondet dimostra di avercela da sempre.

Quando sarebbero state rilasciate queste dichiarazioni? In occasione della conferenza stampa della Banca Centrale Europea del 4 aprile 2013. Nonostante la stampa mondiale abbia riportato abbondanti reportage in merito, raccontando l’evento, NESSUNO eccetto Blondet ha riportato le succitate dichiarazioni. Di tutte l’unica affermazione che posso attribuire a Draghi è il “concetto della porta scorrevole”, citato sempre da quella conferenza rispondendo ad una domanda di Scott Solano (DPA agenzia di stampa tedesca):

“If the Euro breaks down, and if a country leaves the Euro, it’s not like a sliding door. It’s a very important thing. It’s a project in the European Union. That’s why you have a very hard time asking people like me “what would happened if.” No Plan B.”

Che tradotto in parole povere significa,  se l’Euro si rompe e uno stato è costretto a lasciare la coalizione non c’è una porta scorrevole (da cui poi rientrare). Sarebbe un fatto gravissimo. Questo è un progetto dell’Unione Europea. Questa è la ragione per cui (voi giornalisti) avete problemi nel risponder ai lettori che ipotizzano uscite dalla moneta unica, non è stato previsto un Piano B.

Tutto il resto sono libere interpretazioni di Blondet, la prigione, noi persone importanti ecc ecc, tutte frasi partorite da un’unica mente, che le attribuisce a Draghi, ma sa bene di mentire.

Guarda caso qui potete trovare il testo delle dichiarazioni che appunto Draghi a lasciato a Solano e notare che nulla di ciò che asserisce Blondet trova riscontro.

maicolengel at butac punto it