AYATOLLAH-HOSSEIN

E ci risiamo, si pubblica una notizia così in fretta e furia senza minimamente verificarne le fonti. E si fanno le solite figuracce da peracottari!

Se un uomo ingravida la moglie pensando ad un’altra donna, i figli nasceranno omosessuali

La notizia la troviamo un po’ ovunque, ma sempre su testate tabloid all’estero, o su giornali online dichiaratamente estremisti nel senso opposto, testate che sono disposte ad inventarsi qualsiasi boiata pur di mettere ancor di più in cattiva luce quelli che per loro sono  i cattivi. In questo caso gli iraniani.

Partiamo col dire che Dehnavi Hossein non è un ayatollah, ma un Hojjatoleslam, che come riporta wiki:

è un titolo onorifico che significa «prova dell’Islam» o «autorità relativamente all’Islam»

Ma è ben diverso da Ayatollah, che è il titolo che viene dato ai pensatori più importanti; già questo “piccolo” errore per me rende la notizia poco fondata. È un po’ come se in Italia facessimo confusione tra cardinali e vescovi, non è un errore gravissimo  ma dimostra di non aver nemmeno provato a studiare, ad approfondire la notizia.

La prima fonte che mi salta gli occhi è il solito Daily Mail, che sappiamo non verificare neppure la lista della spesa, quindi inattendibile… eccetto che per una cosa, il link alle sue  fonti:   The Claryon Project! Questa testata americana come riportato da wiki americana:

 It is dedicated to “exposing the dangers of Islamic extremism while providing a platform for the voices of moderation and promoting grassroots activism.”[1]

È istituita per ” esporre i pericoli dell’estremismo islamico , fornendo una piattaforma per le voci di moderazione e per promuovere l’attivismo di base . “

Non metto in dubbio che l’estremismo islamico sia brutto e cattivo, lo vediamo ogni giorno con i militanti di ISIS, decapitazioni, guerriglia, c’è davvero bisogno di spacciare altre notizie non verificate per dipingerlo ancor più brutto?

Ma procediamo verso  l’altra fonte, quella da cui arriverebbe la storia del “se pensi ad un’altra donna mentre fai sesso con la tua tuo figlio sarà gay”. Chi la riporta, secondo il Daily Mail, è  Gay Star News. Ma Gay Star News da dove ha colto la cosa? Da un sito che parla di religioni, Patheos, il quale a sua volta rimanda un’altra volta a The Clarion project, che a loro volta linkano un video, che trovate qui.

Io onestamente ho problemi con la lingua, quindi mi limito a linkarvelo, ma ci tengo ad evidenziare che il video è del 2012, non di oggi, non di ieri, ma di tre anni fa (se qualcuno di voi è in grado di tradurre il video e dirmi cosa viene detto con precisione mi fa un immenso piacere). Ma perché la notizia sulle testate italiane viene trattata come news?

Chissà…

A cercare però ho trovato chi parla di Hossein e omosessualità, e la citazione che viene riportata sembra più una “battuta” che una frase seria:

“women incorrectly wearing the hejab leads to homosexuality among men,“ “bad hejab makes women ugly,”

Le donne che indossano la hijab male portano gli uomini all’omosessualità

hijab-designs

che mi sembra voglia dire, se vi vestite male non lamentatevi se gli uomini poi pensano ad altro, il che ovviamente è una mia libera interpretazione.

Ma guardiamo con attenzione quanto riportato, il video è di dicembre 2012, il primo articolo (da cui The Clarion project trae la sua fonte) è di Luglio 2013, e viene da qui.  Chi c’è dietro WND faith?

La destra conservatrice americana. Quindi la citazione viene da un sito americano che: attacca Obama per il fatto che è di colore;  è stato tra i primi a diffondere teorie del complotto su 9/11; è uno strenue difensore della bibbia.

Insomma la storia trova la sua fonte principale in un giornale di 2 anni fa gestito da ultra conservatori di destra americani, gente che definire bigotta è poco, gente che ha attaccato Neil Patrick Harris perché  non può fare ironia sulla bibbia.

Siamo sicuri che sia una buona fonte?

Ma anche lo fosse è sensato usare i loro articoli di due anni addietro come fonte di news in italiano oggi? (ehhh lo sai che le mode in Italia arrivano sempre in ritardo!!! ndThunderstruck)

Io non credo, se non specificando tutto quanto riportato qui sopra, ma è evidente che ai nostri giornalisti poco importa quali siano le fonti, poco importa chi sia dietro le suddette; è sufficiente che la notizia rispecchi la loro “agenda” e tutto va bene.

Insisto, se imparassimo a ribellarci a questo sistema di fare giornalismo forse un giorno riusciremmo a ripulire le redazioni da tutto questo pressapochismo nel passare le notizie.

maicolengel