Come si fa a pulirsi i polmoni dopo anni di cattive abitudini? La cipolla. (Per me è la cipolla).

polmonineri

C’è gente su Internet convinta che sia possibile redimersi dopo anni da fumatore, e si possa ripulire i polmoni dal “nero” accumulatosi con un semplice rimedio naturale. Il rimedio miracoloso consisterebbe in un decotto di cipolla, miele, zenzero e curcuma, le cui proprietà anti-infiammatorie riuscirebbero a rimuovere dai polmoni i depositi antracotici dettati dal fumo, oltre agli inquinanti ambientali. Per quanto sia una prospettiva degna del miglior finale Disney, debbo rendervi partecipi che così non è.

Il colorito nero che assumono i polmoni è determinato dalla deposizione di polveri carboniose, le quali vengono fagocitate dai macrofagi nel tentativo di eliminarle. Questi purtroppo non sono in grado di demolire tali sostanze, con il risultato di accumularsi e tingere sempre più di nero-grigio i polmoni colpiti. La successiva infiammazione può poi portare a quadri molto gravi.

Gli ingredienti di questo millantato elisir posseggono realmente delle blande capacità anti-infiammatorie, ma non è tramite questo genere di effetto (purtroppo) che si possono ripulire i polmoni. Nello specifico, vorrei far vertere l’attenzione sulla curcumina, della quale si stanno studiando le possibili proprietà contro il cancro. È difficile far entrare in circolo questa sostanza a causa di uno scarso assorbimento e una rapida escrezione. Inoltre questa sostanza è in grado di chelare il ferro, riducendone l’assorbimento e portando potenzialmente in soggetti predisposti a uno stato di anemia. Possiede inoltre alcuni effetti collaterali come diarrea, nausea e vomito.

In sintesi, questo decotto non ripulirà i polmoni, ma ha comunque delle caratteristiche che possono tornare utili per altri scopi purché non se ne abusi.

Uriel

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!