Ieri sera abbiamo pubblicato un post che parlava di plasmaferesi, dandovi le spiegazioni del prof. Guido Silvestri e alcuni spunti su cui riflettere. Ne abbiamo parlato per la questione “terapia del plasma”: sta diventando virale e ogni post che circola in merito ci viene segnalato da voi lettori decine di volte.

Ed ecco che cogliamo l’occasione per mostrarvi come si fa a rendere virale un contenuto. Si parla di plasmaferesi, qualcosa che ha attinenza con la medicina, qualcosa su cui sta ai medici e al massimo ai ricercatori esprimersi. Ma il tema è caldo, ed ecco che arriva la Bestia, o meglio Luca Morisi e il suo team che gestisce gli account social di Matteo Salvini. Account che ieri, circa alle 16, ha prontamente postato un video di cui qui potete vedere uno screenshot:

La cura con il plasma funziona, perché il Governo se ne disinteressa?

Su Twitter lo stesso contenuto è stata pubblicato così:

#Salvini: Perché su cure con plasma iperimmune governo non chiede nulla e ISS se ne disinteressa? Molti cittadini potrebbero avere il dubbio che siccome plasma è gratis, non c’è dietro un business milionario, è meglio occuparsi di altro… #FBLive

Che è poi il sunto di quanto dice nel video. Si tratta di avvelenamento del pozzo: dare a intendere cose senza essersi minimamente informato sui fatti, riprendendo post visti circolare sui social. Nulla di più. Non c’è nessun disinteresse da parte del governo. La plasmaferesi si fa, si conosce da anni, non è “la cura” ma una possibile cura che è stata testata con tutte le dovute precauzioni del caso. Dare a intendere che ci sia disinteresse, che ci siano possibili interessi economici a nasconderlo è voler cercare la facile indignazione del pubblico. Non è informare in maniera corretta e circostanziata, su quella che è una notizia che ha comunque possibili effetti sui comportamenti di chi la legge.

A Salvini ritengo che si debba rispondere con lo stesso elenco di domande che vi ho rigirato ieri a fine articolo:

A) Lo sapete quante sacche di plasma ci vogliono per trattare un malato covid ?
B) Sapevate che la plasmaferesi e’ un approccio normale e quindi nessuno lo tiene segreto perché non c’è niente da tenere segreto ?
C) Sapevate che per legge un donatore può donare il plasma ogni 45 giorni?
D) Sapevate che la donazione e’ volontaria e quindi non si può contare su disponibilità illimitata di plasma mentre sul vaccino si una volta trovato ?
E) Sapevate che già così a volte il sangue e gli emoderivati non bastano al normale fabbisogno e quelle macchinette con le sirene e scritto trasporto sangue fanno sempre su e giù per portarlo dove manca quando lo trovano ?
F) Lo sapete quanto costa una dose di vaccino ?
G) Lo sapete quanto costa trattare un paziente con trasfusioni ?
H) Lo sapete per caso dove andare a prendere il plasma che manca ? Anche ai leucemici, o tutti gli altri malati per cui già non basta ?
I) Lo sapete involontariamente quante malattie si possono trasmettere con una trasfusione? Quanto è il periodo finestra dell’HIV?
L) Quand’e l’ultima volta che siete andati a donare il sangue ?

Non credo sia necessario aggiungere altro.

Per chi volesse approfondire il tema plasmaferesi suggerisco quest’articolo del prof. Silvestri.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!