INTERROGAZIONEFAP

E no, non sto parlando del fap, non siate maliziosi!

Stiamo parlando del Filtro Anti Particolato. Con il recente scandalo VolksWagen, di cui lascio che a parlare sia l’immarcescibile Paolo Attivissimo con quest’articolo davvero interessante, ha cominciato a circolare online una lamentela:

 

Davvero il M5S aveva previsto lo scandalo VolksWagen e nessuno gli ha risposto? Vediamo la loro interrogazione parlamentare, al link la trovate completa, qui  vi riporto solo la chiusura per riassumere:

si chiede di sapere:

  • se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza dei fatti esposti in premessa;
  • quali iniziative urgenti di competenza intendano assumere per eliminare le conseguenze negative in materia ambientale derivanti dall’utilizzazione dei filtri FAP e scongiurare un grave pregiudizio alla salute dei cittadini;
  • se non intendano attivarsi, per quanto di loro competenza, per sollecitare la procedura di omologazione del dispositivo “Tre D” e quanto ancora dovrà attendere la società Dukic Day Dream per vedersi riconosciuta l’omologazione;
  • quali provvedimenti, nell’ambito delle proprie competenze, intendano adottare nei confronti dei dirigenti responsabili del mancato nullaosta ministeriale al dispositivo “Tre D”;
  • se non si intenda valutare la sussistenza di profili che legittimino forme risarcitorie in favore della società Dukic, qualora fosse riconosciuta vittima di un illegittimo comportamento dei dirigenti del Ministero che hanno omologato filtri antiparticolato in assenza delle prescritte prove di durabilità, in presenza di motori capostipite in violazione del decreto ministeriale suddetto.

Quindi su 5 domande specifiche ben tre sono da intendersi solo ed unicamente in difesa/supporto del dispositivo “Tre D”, il cosiddetto tubo Dukic, successore del Tubo Tucker. Le prime due domande invece sono li giusto per darsi un tono.

È ovvio che tra Ministero dei trasporti e Ministero della salute ci sia qualcuno che sappia come funziona un Filtro Anti Particolato, come sanno quali sono i danni da polveri sottili. Ma da nessuna parte trovo scritto che andrebbero intensificati i controlli sulle emissioni dichiarate, o simili. Mi pare di capire che l’unica cosa importante non è controllare le vetture in circolazione ma autorizzare la produzione e vendita di un prodotto commerciale. Capisco bene perché non ci sia stata risposta. Il dispositivo Tre D non gode di grandissima reputazione.

Non è mia intenzione dilungarmi sul dispositivo, non ne ho le competenze. Quello che mi preme è che abbiate presente che non è che IN ITALIA non si usi, in nessuna parte del mondo questo fantomatico dispositivo è riuscito a sfondare. È strano, non trovate.

Su un forum esiste un commentatore che aveva dedicato alla cosa molta ricerca, credo sia interessante riportavi qualche parte:

A voi non ricorda un certo dispositivo che prometteva abbattimento di consumi di metano, benzina, gasololio, con il collegamento di una bobina ad una presa della corrente?
Non voglio insinuare assolutamente nulla, ma l’analogia è innegabile e meriterebbe una spiegazione, io non saprei darvi risposta in merito alle differenze.

Altra curiosa coincidenza (ripeto, non voglio insinuare nulla, riporto solo un fatto curioso e documentato) che il 07/10/2002 Mirko Eusebi, Ivana Ferrara e gli altri vertici della TUCKER vengono arrestati (Alcune fonti: Striscia la Notizia, corriere.it, Federconsumatori Rimini).
Leggendo il brevetto di questo prodotto della Dukic Day Dream si evince come la data deposito brevetto (Date of filing) corrisponda al 11/10/2002.

Date curiosamente vicine, ma molto probabilmente solo solo coincidenze dovute al caso: è una cosa particolare ma statisticamente capita.

Il sito del produttore è questo: Dukic Day Dream
Da quel che vedo accedendo al sito, mi pare di capire che il loro modus operandi sia quello di “accusare” i produttori di filtri antiparticolato, primo fra tutti Pirelli, che a quanto pare aveva il monopolio in Italia per certi tipi di filtro… E sostenerne la loro inefficacia.

Allora, circa l’inefficacia penso ci sarebbe mooolto di cui discutere, per arrivare forse ad un nulla di fatto… Al momento!  Sappiamo infatti che i filtri antiparticolato bloccano efficacemente un elevato quantitativo di PM10 ed anche particelle di misure inferiori, ma non sappiamo esattamente cosa e quanto sia dannoso ciò che esce durante la rigenerazione. Alcuni sembrano aver già capito tutto (cercate Stefano Montanari), dando per assodato il risultato ciò che esce dai filtri (tutti i tipi?)… Altri  ancora sembrano non azzardare conclusioni definitive, dimostrando nel dubbio, i vantaggi di un certo tipo di combustibile.

Da quando è stato scritto questo commento molte cose sono cambiate, i brevetti non sono più linkati online e il sito ha cambiato nome (sintomo spesso di fuffa in agguato). Se ti chiami DukicDayDream e hai un sito con quel nome come mai ad un certo punto hai scelto di cambiare tattica e acquistarne un altro che si chiama econotruck? Pur mantenendo il nome del prodotto DukicDayDream…meditate gente, meditate.

maicolengel at butac.it