A luglio 2020 (se non slitta ancora) dovremo tutti passare al libero mercato dell’energia abbandonando quello a Maggior Tutela. Siamo obbligati a scegliere un fornitore. E questo le agenzie di consulenza che trattano queste cose lo sanno bene e lo cavalcano al meglio. Chi di voi negli ultimi giorni non ha ricevuto una chiamata per cambiare gestore?

Quanto segue è solo un minuscolo suggerimento per evitare di farsi fregare da Agenzie di consulenza poco oneste. Un amico mi ha registrato un audio che vi riporto con le voci modificate.

Avete compreso tutto? Non dovete dare i dati della vostra bolletta a chi si presenta così al telefono, se lo fate avrà in mano tutto quello che gli serve per cambiarvi il contratto. Bisogna starci attenti. Chi vi chiama in maniera legittima ha già i vostri dati, sa già che utenza energetica sta chiamando, non gli serve nessuna bolletta. L’affermazione che “stiamo pagando di più” la devono dimostrare quelli che vi chiamano, su dati che hanno raccolto loro, prima di avervi chiamato. Invece col trucchetto del farvi trovare la bolletta vi fregano, e vi raccontano quello che vogliono, senza che voi ci capiate nulla. Sia chiaro, i ragazzi che lavorano in questi call center, spesso, sono stati istruiti così dai loro capi, magari sono così disperati da non rendersi conto che stanno agendo per agenzie poco oneste. Chi andrebbe pesantemente colpito è chi li istruisce inducendoli a trarre in inganno il consumatore finale.

Ci siamo assuefatti a queste chiamate, ma di gente che ci casca e si lascia infinocchiare ce ne è sempre, e disdire dopo che è arrivata la prima bolletta è sempre complesso.

State sempre all’erta. E magari fatelo presente ai vostri cari, quelli che stanno tanto tempo a casa, quelli che normalmente rispondono al telefono in vostra assenza.

Chiunque vi chiami sostenendo di avare informazioni sulla vostra bolletta (qualsiasi essa sia) deve avere già in partenza i vostri dati, dal numero contatore ai dati dell’ultima bolletta, al vostro codice fiscale, altrimenti trattasi di tentativo di vendita che va esplicitato. Chi vi chiama legittimamente (ma anche chi vi bussa alla porta) deve presentarsi con il nome del gestore, e deve farvi una presentazione dettagliata di tutta l’offerta.

In caso vi abbiano attivato un contratto in maniera poco chiara ricordatevi che esiste un Codice del consumo per tutelarvi, e che si possono denunciare queste pratiche scorrette…

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!