MOTOREDIESEL

Lo so, capita tante volte di vedere notizie che probabilmente non meriterebbero sbufalate, e a mio avviso anche questa immaginetta che sta circolando in rete sarebbe da inserire nella categoria “analfabeti funzionali” senza doverci spendere neppure cinque minuti. La prima impressione è che chi l’ha creata sia un burlone, conscio di perculare la ggente, ma come sempre queste cose sfuggono di mano e la ggente ci crede così tanto da trasformare la presa in giro in fatto verificato.

Ma siccome invece che cinque minuti per sbufalarla sono stati necessari venti secondi ho deciso che andava sbeffeggiato chi ci casca.

Vediamo di capirci meglio, questa è l’immaginetta che circola in rete:

ClgGu0DWAAApmoY
Riuscite a vedere cosa trasporta questo camion? È il mkotore dell’aereo di stato comprato da Renzi l’anno scorso, ha una potenza di 121mila cavalli, abbastanza per illuminare metà Milano, e da solo ci è costato la bellezza di 7,1 milioni di euro. Bello vero? Quanta gente avrebbe potuto salvare dalla crisi con più di 7 milioni di euro??? Elettori PD dovete vergognarvi.

Odio il populismo, come odio i cretini che inventano queste sciocchezze per portare acqua al proprio mulino, dementi che contano sul fatto che i propri elettori siano più dementi di loro e che nessuno vada a verificare quanto riportato.

Io non vorrei fare politica mai qui su Butac, e non credo sia necessario spiegare che con sette milioni di euro si aiutano quattro gatti per poco tempo. Ma verificare i fatti è la mia passione, quindi posso dirvi che quello che vedete in foto non è un motore per aeroplani (e chi ci è cascato perdonatemi ma forse occorre seriamente che si faccia un esame di coscienza… oppure quello di quinta elementare).

Si tratta di un motore diesel costruito dall’azienda finlandese Wärtsila, specializzata nei sistemi di propulsione per uso marino. Quello della foto dovrebbe essere il Wärtsila- Sulzer RTA 96-c, il più grande motore diesel per navi al mondo:

Ma di geni che condivideranno l’immaginetta convinti che sia vera so che ne vedremo tanti, uno su due dei vostri amici è analfabeta funzionale, e a mio avviso ancor di più non hanno il benché minimo senso critico.

Siate Utenti, non uTonti.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!