CANIMMANCHESTER

Il Giornale supera se stesso e pubblica una notizia che ha come fonte Leggo, si avete capito benissimo, una delle testate italiane che spaccia più fuffa. Ottima idea usare loro come fonte, no?

“NO AI CANI NEI LUOGHI PUBBLICI, SONO IMPURI”. LA CAMPAGNA MUSULMANA FA INFURIARE TUTTI

Ma quanto c’è di vero dietro a questo titolone?

Tutto e niente. Capiamoci meglio, basta andare sui siti delle testate giornalistiche della zona di Manchester per avere un’idea ben più chiara dei fatti. È vero, esistono una pagina Facebook e un sito che si chiamano For Public Purity, ma basta leggere le dichiarazioni rilasciate dalle comunità della zona, musulmani inclusi, per accorgersi che in tanti hanno il dubbio che sia una probabile “trollata”, fatta proprio per dividere la comunità.

Senior Cheetham Hill councillor Naeem Hassan branded the idea nonsense and told the M.E.N he believed the messages were designed to divide communities. Other residents in nearby Salford also aired their scepticism.

Fayyaz Ali, 39, who lives on Pentlands Avenue in Salford, is Muslim and has two dogs. He thinks the leaflets are a scam to incite hatred in the community, and he said no Muslim organisation would post such leaflets.

He told the M.E.N: “This has got to be a scam. I’m a Muslim and the Muslim law says that if you live in a country that is not Muslim, which is England, you respect the law of the land.

Quindi sia i leader della comunità che i musulmani residenti nell’area sostengono si tratti di un falso, creato ad hoc per dividere la comunità e soffiare sul fuoco della xenofobia. Ci sono voluti cinque minuti per trovare queste dichiarazioni. Perché né Leggo né il Giornale le riportano?

Non so, a me viene il dubbio che anche i giornalisti ed editori delle due testate italiane stiano cercando di fare lo stesso, soffiare sul fuoco della xenofobia per trovare facili consensi da parte dei loro lettori. Trovo la cosa vergognosa.

Già altre volte è stata sollevata la questione che i cani siano considerati esseri impuri secondo la religione islamica e quindi non siano degni di stare in compagnia degli esseri umani, se ne era parlato riguardo a una strage di cani in Afghanistan ad esempio.

Quindi, diamo spazio ad una notizia che nello stesso paese dove è avvenuta viene ritenuta falsa, creata probabilmente dalla stessa gentaglia che diffondeva bufale sull’Unione Europea a ridosso del referendum Brexit, senza minimamente spiegare quanto riportano le testate inglesi, se non quelle più bufalare e xenofobe. Complimenti vivissimi, io al vostro posto straccerei il tesserino da giornalista e andrei a fare altro.

Sia chiaro, la sicurezza che si tratti di un’inziativa creata ad hoc per disturbare la comunità non posso averla, il sito è registrato in forma anonima, e da nessuna parte ci sono riferimenti a chi l’ha creato. Ma fossi in un giornalista (di quelli veri con tesserino e ODG pronto a difendermi) troverei corretto raccontare tutto. E non solo aizzare la folla.

Michelangelo Coltelli

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!