Stavolta trattiamo una storia decisamente curiosa, e molto semplice visto che gli stessi che la diffondono hanno linkato l’articolo che smentisce quanto riportano, consci che tanto i loro lettori mai faranno lo sforzo di cliccare i link che loro forniscono come”fact-checking”.

Partiamo dall’inizio, il 23 agosto VoxNews titolava:

TERRORE A PARTINICO, PROFUGHI STRANGOLANO BIMBO ITALIANO: “ORA LO UCCIDIAMO”

L’articolo racconta una storia, apparsa su una testata locale, che con toni molto simili narrava i fatti. Ve li riassumo: un bimbo (ragazzino) di dodici anni avrebbe portato via una bici che era appoggiata a un muretto davanti a un centro accoglienza. I migranti l’avrebbero bloccato e picchiato in maniera molto violenta. Questo perlomeno è quanto riportano moltissime testate locali:

Partinico, gruppo di migranti picchiano un ragazzino che aveva tentato di rubare una bici

Partinico. Migranti picchiano ragazzino di 9 anni per il furto di una bici.

Ancora tensione a Partinico, un ragazzino picchiato da un gruppo di migranti

Qual è il problema?

Il problema è che la testata che era fonte di tutti, incluso VoxNews che la usa come link di fact-checking in fondo al suo articolo (senza segnalare minimamente la cosa), pubblica un aggiornamento dei fatti:

La madre del 12enne locale però sulla nostra pagina facebook smentisce tutto e scrive testuali parole:
Ragazzi calmatevi tutto ciò che è stato scritto non è vero nulla il bambino in questione è mio figlio certo abbiamo passato un brutto momento vi spiego la situazione mio figlio conosce in primis il ragazzo di colore ha preso la bici x farsi un giro che è sbagliatissimo toccare le cose altrui dopo 5 minuti la bici e ritornata al padrone il ragazzo di colore non si è permesso ad alzare un dito su mio figlio naso rotto pugni ecc casa sfondata ecc sono solo cavolate scritta dell’ Signore che ha questa pagina che verrà denunciato da me è dell’ responsabile della comunità x diffamazione poi un altra cosa l unica cosa che ha fatto il ragazzo di colore e stato tenerlo x il braccio che voleva portarlo dall’ educatore e avvisare i carabiniere dell’ accaduto e questo e tutto

Quindi nessuna violenza, un ragazzino di dodici anni ha sottratto un bici a un conoscente di colore, quando l’ha riportata il responsabile della comunità ragazzo (probabilmente proprietario della bici) l’ha trattenuto per un braccio per portarlo dall’educatore, e avvisare i carabinieri dello svolgimento dei fatti.

VoxNews ovviamente di tutto questo non riporta nulla.

Il fatto che altri parlassero di un bambino di nove anni si spiega col titolo della testata che poi ha pubblicato il successivo aggiornamento. Nessuna delle testate locali ha fatto la benché minima verifica dei fatti. Alcuni come il Secolo d’Italia hanno solo colto l’occasione per cercare di indignare un altro po’ contro gli immigrati, perché a certa gente evidentemente piace moltissimo. Io da anni mi domando a cosa serva l’Ordine dei Giornalisti. Sono ancora in attesa di avere la benché minima notizia sugli abusi di Battipaglia riguardo ai quali si era violentemente espresso il nostro ministro dell’Interno a inizio agosto, ma ho paura che anche quella resterà una storia inconclusa.

Peccato, fare il giornalista dovrebbe essere uno dei mestieri più importanti del mondo, informare la gente di quello che accade. Le interferenze politiche nelle redazioni l’hanno trasformato al pari di un racconta storie, poco importa che siano vere, basta che diano ragione a coloro per cui tifate… e questo è deprimente.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!