La pagina fake Noi con Salvini (ma non è la sola) sta diffondendo un video di Vladimir Putin durante un’intervista, che parla della decisione di Salvini di respingere l’Aquarius.

Il video è vero, nel senso che non è un’opera digitalmente ritoccata, quello che è falso è quanto viene riportato nei sottotitoli italiani. Contando sul fatto che sono pochi gli italiani che conoscono il russo il video sta venendo condiviso su svariate pagine. Perché tanto condividere è la cosa che piace di più al popolo del web.

Ma è un peccato, perché ci volevano davvero dieci secondi di verifica per accorgersi del falso, forse meno. Partiamo dalla pagina che condivide, Noi con Salvini (senza la V di pagina verificata). Meno di 100 follower, pagina chiaramente creata da poco solo per diffondere sciocchezze. La vera pagina Noi con Salvini conta decisamente più follower (quasi 300mila) e ha la V di verificato di Facebook.

Il video invece non fa riferimento all’Italia, Salvini e alla vicenda Aquarius. Si tratta di un video di qualche anno fa (il 2015 per essere precisi) che parla di tutt’altro.

Diffonderlo sostenendo si tratti d’altro è sciocco, ci vogliono veramente pochi secondi per rendersi conto della bufala. Ma evidentemente trollare e perculare piace a tutti, a destra e a sinistra. E a me questo atteggiamento deprime moltissimo, perché checché ne dicano Tizio e Caio non è così che si aiuta la gente ad affinare il proprio spirito critico, non è così che li si accompagna per mano nel marasma dell’informazione. Così si gioca solo a chi ci casca prima. E sono tanti.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!