Velocissima sbufalata per evitare che ci cadiate.

Gira su Whatsapp un messaggio che recita:

Rainbow Magicland offre 5 biglietti gratuiti a 500 famiglie per festeggiare il suo 7° anniversario. Ricevi i tuoi biglietti gratuiti a: http://www.magicland-it.win/

Si tratta come potete immaginare di una bufala, a rischio truffa. Il sito non è quello ufficiale di Magicland, ottimizzato per visite da telefonino.

Clikkando sul link le prima cose che dovrebbe insospettirci sono:

  • Logo del parco in bassa risoluzione
  • Testo non coerente con messaggio originale

Non ha senso che un’azienda che investe in una promozione di questo genere non usare il logo in buona qualità. Poi il testo:

Stiamo regalando 5 biglietti gratuiti a 500 famiglie per festeggiare il nostro 43° anniversario.

Ma come? Non avevano detto il settimo? Guarda caso ML è aperto dal 2011, quindi sette era la data corretta. Ci sta sbagliarla in un messaggino social, non sulla pagina dell’evento.

Ma c’è di più, scendendo in basso troviamo i soliti commenti entusiasti di gente che ha vinto il concorso, sembra vengano da Facebook, ma in realtà è uno script che genera a caso i commenti, che guarda caso sono tutti di soggetti con nomi stranieri. Strano per un parco divertimenti italiano, non trovate?

In tutta la pagina non c’è traccia di autorizzazione ministeriale, come è di norma in Italia. E rispondendo alle magiche domande vinciamo tutti.

Ma non potremo avere i biglietti prima di una sana condivisione via Whatsapp, ad almeno venti amici. Ovviamente tra i click alle domande e la condivisione via Whatsapp (quindi facilmente a persone dotate di smartphone) è probabile che abbiate dato l’ok a qualche non precisato abbonamento, o ancore meglio abbiate dato l’autorizzazione al vostro telefonino a diffondere a chissà chi i vostri dati personali e quelli dei vostri contatti.

Perché quando parlo di analfabetismo digitale vi arrabbiate? Sono proprio queste le cose da cui potreste difendervi meglio se la scuola insegnasse in maniera seria i pericoli della rete. Tra diffusione dei vostri dati, diffusione dei vostri contatti e condivisione senza controllo, i danni che un semplice sitarello montato in cinque minuti può fare sono immensi.

Quando vi dico di scollegarvi dagli amici che cascano in queste cose lo dico perché nel momento in cui siete tra i loro contatti i rischi che possiate incorrere in queste truffe sono doppi. Sia perché ve le mandano direttamente i vostri amici, sia perché cliccando senza sapere cosa stanno facendo autorizzano lo spammer a inondare anche voi.

Sarebbe bello se Magicland potesse denunciare facilmente i truffatori, ma il sito della truffa è anonimo, registrato negli Stati Uniti. Possono farci poco, se non vigilare, e magari avvertire dai loro profili social.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Tutto fa brodo, anche il costo di un caffè!